Lulù

Lulù con la farfalla
Scambiandolo per femmina, lo chiamai Lulù: era
un cucciolotto bianco pieno di fusa, crescendo si rivelò
un siamese con occhi azzurri e un carattere mite.
 Era sordo e forse non ha sentito arrivare quella
macchina che lo ha travolto. Qui lo voglio ricordare
in tutta la sua bellezza.
La farfalla è un fotomontaggio, l'ho presa
da una fotografia di mia sorella Iole.
                                                                     
                                     (Fotografia di Domenica Luise)

Annunci

31 thoughts on “Lulù

  1. Era davvero bellissimo il tuo Lulù, dolce e aggraziato da meritarsi un nome femminile. E sarà lì ora curioso e attento a guardare le farfalle che volano in un cielo pulito.
    Purtroppo i mici di pelo bianco nascono spesso sordi.
    Ti abbraccio, sperando che da te non faccia il caldo che fa qui, afa e umidità insopportabili.
    A presto, cara amica
    Flavia

    Mi piace

  2. mi dispiace tanto 😦

    mio fratello ha un gatto sordo ed è bruttissimo vedere che sta immobile quando ci muoviamo nei suoi paraggi con l’auto, di solito sta sempre in compagnia del cane, penso che lo faccia sentire protetto

    un abbraccio

    Mi piace

  3. Povero Lulù, che triste destino lo attendeva! Sono certa che lo avrai reso felice, quando era in vita, con il tuo affetto e le tue cure, mimma. Tu hai buon cuore e sai amare ogni creatura vivente.
    Molto bella la foto.

    Mi piace

  4. Mimma, innanzitutto un abbraccio, i problemi con Internet si sono complicati ancor di più. Anche con Splinder. Bellissimo post, mi sono commossa, ho una cagnolina che si chiama Lulù.

    Clandestina, ma sempre affezionata ROSSELLA

    Mi piace

  5. Sì: ho amato moltissimo le mie bestiole e Lulù era così tenero. Penso che li rivedrò tutti nell’altra vita: non immagino l’al di là come nelle mie favole giocose, c’è molto di più e di bello, ogni gioia e nessun dolore con una coscienza perfetta d’amore. Una notte ho sognato di parlare col mio cane, che si chiamava Lupo, come parlo con voi: egli mi rispondeva e conversavamo alla grande.
    Grazie della vostra amicizia.

    Mi piace

  6. Bellissimo il micio lulù, le macchine sono un bel guaio per loro così liberi.
    la mia gatta la tengo sempre in casa, all’inizio era felice così, poi, durante le sue corse da stanza a stanza ha sbagliato la frenata ed è caduta dalla ringhiera del terrazzo. La terza volta che c’è caduta si è fatta male a una zampina, per parecchio tempo ha camminato tenendola alzata, però da quella volta ha imparato a frenare al punto giusto eh eh eh. Poverina, la prima volta che è caduta di sotto, dal secondo piano scarso, era spaventatissima, miagolava e si è avvicinata subito al portone d’entrata venendomi incontro. In seguito invece le è piaciuto esplorare i giardini e non voleva più tornare fino a quando non le prendeva fame.
    Adesso, miagola sulla porta quando mi vede uscire, oppure sul terrazzo, ma evito di mandarla, l’ultima volta che è riuscita a trovare un varco tra i piedi è stata fuori fino a notte, avrà incontrato qualche gatto e si è presa le pulci.
    Forse fa una vita un po’ sacrificata, però salendo sopra i letti e quasi tutto il resto non è ingienico che vada fuori, purtroppo. Ma ogni tanto mi frega e un giretto se lo fa, mentre io la rincorro tra i giardini dei miei vicini eh, eh.

    Mimma sì, fa caldissimo, speriamo che domani cali la temperatura, mi ha stancato…troppooo !
    Bacini bacini

    Mi piace

  7. ecco cosa hai fatto, mentre io aspettavo di “vederti”…
    a questo punto penso che stai svicolando in tutti i sensi :-)))
    ma non importa, per adesso mi godo Lulù.
    poi (ti) si vedrà, forse….
    abbraccio

    Mi piace

  8. Ehi, belle giovani, buonanotte o buongiorno o quello che è. Veramente il post non era questo, Cristina, volevo mettere una poesia con una bella foto, che però era troppo pesante, ma l’altro computer si è messo a fare il ballo di San Vito tutto da solo e non mi ha permesso di scaricarla dalla chiavetta per poterla rimpicciolire, adesso mi sono svegliata e ci sto riprovando, le operazioni sono semplici, ma quello usa lo zum arbitrariamente, non sarà qualche virus?
    Ad agosto, qui, non si trova nessuno, siamo tutti occupati a respirare per sopravvivere al caldo,
    Cristina, domani mattina provo a sistemare skype, Giovanni oggi è stato occupato, mi ha solo telefonato per sapere se internet funzionava. Poi sono stata occupata io con la sarta, quindi a domani, apparirò, tranquilla, e la mia bellezza sarà tanto sconvolgente da sorprenderti. Mah. Con questo ringiovanimento quotidiano a cui vado soggetta…ah, ah, ah.

    Mi piace

  9. Il gattino e la farfalla: immagine gioiosa. Aprendo mi è sembrato di vedere Milena, la mia nuova micina, sono così simili!
    Cara Mimma anche qui siamo occupati soprattutto a respirare ( e a cucinare per gli amici che arrivano la sera )
    Baci
    franca

    Mi piace

  10. Mi mancano tanto tutti gli animaletti che mi hanno dato il proprio tepore per un po’. Mi rimane la loro gioia come una puntura di spillo. Fortunatamente, nell’altra stanza, mi aspettano Cristina e Coccola piene di fusa e di capriole. In giardino vive Macchia Nera, che ha preferito la libertà ed ha ampiamente dimostrato di cavarsela.

    Mi piace

  11. Bellissima foto
    un tenero ricordo;
    una lacrima al pensare ai miei cani, spariti, chissa?
    Ti abbraccio carissima,
    anch’io ho adottato il sistema di non uscire,
    solo condizionatore.
    Anzi, vedi a che ora ti scrivo?
    Dovrei cucinare, stirare….macche
    non riesco a far nulla.
    Forse domani, qui al nord…dicono,
    ci credo poco, che verrà un aria più fresca, speriamo bene!
    Baci
    Chiara

    Mi piace

  12. A Messina ci sono 41 gradi, io sto a 28 coi condizionatori. Uffa. Sì, Chiara, penso spesso alle tue cagnoline rubate, speriamo stiano bene. Non capisco il gesto, che trovo di una cattiveria immensa, li terrei mille anni in purgatorio, ma solo perché sono misericordiosa.

    Mi piace

  13. Buongiorno, amici, benvenuti e ben ritrovati. Chiara, coraggio, ti capisco, ma non affligerti così. Sulla terra la cattiveria esiste, in questo senso è un luogo infernale. Ognuno, alla fine, raccoglierà i propri frutti, dolci o velenosi che siano, e se li dovrà mangiare.

    Mi piace

  14. Mimmissima, dolce la tua Lulù, anche la farfalla è molto bella, da proprio l’idea della libertà. Oggi stacco per qualche giorno, spero di riposarmi alla grande. Un bacetto ritiano
    Ps. Secondo me tu stai preparando una poesia col “botto”, me lo sento a pelle.
    Rita

    Mi piace

  15. L’ho voluto bene sia da femmina che da maschio, sia da bianco puro da cucciolo che da beige sfumato di marrone una volta cresciuto. Quando mia sorella si accorse del vero sesso facemmo due belle risate.

    Mi piace

  16. Ciao Mimma, purtroppo quando si hanno degli amici animali spesso accade che se ne vadano…e noi non possiamo fare altro che ricordarli con affetto…
    un abbraccio
    frantzisca

    Mi piace

  17. Benvenuti, miei cari: nella vita affrontiamo dolori più gravi( in questo momento, qualunque cosa io faccia o dica, non riesco a distogliere il pensiero da una persona che amo ed è grave in ospedale ) ed anche piccoli, talora anche una puntura di spillo, come la morte del proprio animaletto festoso, aggiunge una ferita minuscola, ma viva. Dopo, ognuno di noi ha i suoi segreti e porta una parte di tronco, specialmente quando non si vede.

    Mi piace

  18. E’ vero i dolori sono tanti,
    piccoli, grandi,
    condivisi o nascosti,
    piccoli germogli o giganti querce,
    ma sai una cosa?
    Gli Amici con la “A” maiuscola aiutano molto,
    a quietare quella parte di te
    in fondo al cuore che soffre.
    La presenza, lo so, non cambia, il motivo del dolore, ma è una carezza saperli vicino.
    Un abbraccio Amica mia
    Chiara

    Mi piace

  19. Chiara, non avrei pensato MAI, dopo una vita di solitudine poetica ed artistica, di incontrare tanti amici. Mi sono messa su internet ed iscritta al club poeti, ma era davvero l’ultimo tentativo. Con l’aiuto di Cristina Bove e Gloria di Simone ho aperto questo blog, a cui ho linkato quello dell’Usignola stonata con ( quasi ) tutti i disegni e il lavoro di una vita. E’ stato come lasciare in testamento un po’ di me a chi mi accetta. Ed ho avuto la gioia della vostra amicizia, che mi ha riempito questi ultimi tempi. Non solo, ma continuo a scrivere ex novo cose che mai mi sarei aspettata potessero uscire con tanta semplicità dalla mia mente, come i viaggi nell’oltretomba di Cristina e Mimma, un argomento difficilissimo da mantenere senza andare sotto tono. Eppure è già pronto anche il viaggio in Paradiso, dopo di che l’arcangioletto dovrà tornare alla sua beatitudine, contento di averci rallegrato e fatto sperare prendendo coscienza che l’unica strada è l’amore.
    Voi siete i miei amici, care Giobbe e Giobbi, sento il vostro affetto anche quando leggete e non potete commentare o non vi sentite di interagire. Vi percepisco vicini e compartecipi, non me lo aspettavo: siete sempre una bella sorpresa.

    Mi piace

  20. ciao Mimma, prima di tutto un bacio con schiocco… Lulù assomiglia moltissimo al mio Martino. Martino è ancora qui con me, insieme a Pablo ( che credevo femmina) e a Gimmy. Sly aveva gli occhi come Lulù ed era il gatto più dolce del mondo, credo che ora siano insieme, da qualche parte dove non esistono auto. Amo gli animali tutti ma con i gatti ho un rapporto speciale. È come se riuscissi a leggergli dentro e loro facessero altrettanto, amo stare con loro, mi sono indispensabili, potrei stare ore e ore a parlarne e non mi stancherei.
    E gli amici dei miei amici sono miei amici :-)) … ma tu lo saresti comunque, sai quanto bene ti voglio. Ho letto il tuo commento qui sopra, è vero le tue poesie sono diventate sempre più intense, e la tua presenza amica per noi irrinunciabile. Ora però sono curiosa di leggere -i viaggi dell’oltretomba- andrò a cercarli… ciao carissima. Smack

    Mi piace

  21. Grazie, care. Fantasmina, nella foto ho cambiato anche lo sfondo, ci voleva una campagna che non fosse nulla di speciale per mettere in evidenza il gattino e la farfalla. Quella è una zona dove mio cognato va a caccia con gli amici, l’ho modificata eliminando le persone e l’ho mantenuta lievemente sfocata rispetto al primo piano.
    Cara Doris, anch’io amo gli animali e con i gatti ho un rapporto speciale. Come sai, convivo con Coccola e Cristina e fa impressione che se chiamo Cristina arriva Cristina, se chiamo Coccola arriva Coccola. Ogni incontro è una festa di capriole e fusa e chi non ha l’esperienza non può immaginare quanto ti diano.
    Per quanto riguarda i racconti dell’oltretomba, se fai clic in categorie ( alla tua sinistra ) su favole giocose trovi tutte le avventure dell’angelo Francesco Pasticcio, manca solo l’ultima ancora da pubblicare: Mimma e Cristina in Paradiso. Farai delle buone risate, ma c’è anche da riflettere.

    Mi piace

  22. La mia cagnetta si chiama Lulù! E io la adoro, proprio come tu col tuo splendido gattino. Ti manderò una foto, ti piacerà. Un bacio, Mimmina mia. E grazie.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...