Coreografia interna

Violette 1  tre jpeg

Quel buio profondo dello spirito dove
mi precipito. Le nostalgie
oltre le parole, lo strappo
e il viaggio. L’amore
è il mio fidanzato.

C’è la primavera, le violette intrecciate
a coperte tappeti cupole
altari.
Il colore del sangue e del cielo
amore e dolore che giocano
e fanno metamorfosi in sè fuori di sè
il pizzo bianco della mantiglia
a veleggiare. Puoi baciare la sposa, adesso
inizia la nuova vita. Era imprevisto
insperato e la placida onda
sta già dissetando la riva. Trasparenze.

Accolgo l’infinito.

Domenica Luise

 

Annunci

12 thoughts on “Coreografia interna

  1. Che bello! Passando per qualche blog, ho notato che cominciamo tutti a sentire l’aria di primavera in noi: ognuno lo dice a modo suo, però l’impressione generale è che il buio invernale sia per essere scavalcato.
    Buona giornata di sole

    franca

    Mi piace

  2. Sai, cara Mimma, anch’io sento l’arrivo della primavera: le giornate si sono allungate e quella luce in più mi fa immaginare quei tappeti floreali che sono nel tuo cuore. Bravissima!
    un abbraccio
    annamaria

    Mi piace

  3. Buongiorno o buonanotte o quello che è, grazie per i vostri commenti e per i “mi piace”, della vostra presenza e dell’amicizia poetica preziosa. Per questa poesia ho immaginato un velario di violette, queste sono proprio le prime che ho raccolto l’altro ieri, fiorite in un vaso davanti al portone di casa e nate da sole. Le ho fotografate, ho cambiato lo sfondo e ho usato, appunto, un effetto “caleidoscopio” tra i miei prediletti. Un abbraccio a tutti voi, e che la primavera dell’anima vi dia gioia tutti i giorni.

    Mi piace

  4. Poesia di classe…tenera e romantica come te dolcissima e sognatrice dominique; è l’incipit struggente che avvolge la lirica nella nostalgia di quello che è stato, i pensieri assillano angosciosi mentre si distende su un divano di violette intrecciate ; meravigliose metafore in bilico tra un punto a cui s’aggrappa come ancora di salvezza e il baratro che può trascinarla nell’abisso; ed in questo equilibrio instabile s’adagia sfogliando il libro delle memorie e della speranza.
    1 Abbraccio ♥ vany

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...