Violetta e l’omino di neve

Vuoi giocare con me? È capodanno

e ti faccio un regalo. Balliamo, così

non avrò più freddo. Abbiamo

gli occhi innocenti entrambi

e bianchi e belli. Ridiamo

in faccia alla vita di cui tutti si lagnano

incominciamo per primi? Lo so, sembra

impossibile.

Adesso ti racconto la favola

dell’omino di neve triste, che cercava

la sua donna di neve, ma invece

trovò una bambina calda, che lo squagliava se lo toccava

e che rabbrividiva al bacio accennato

ed al respiro.

Così

aspettarono un poco vicini e lei

si stringeva le mani nei guanti e lui

pensava di avere un buco al posto del naso

e un altro buco per bocca e due buchi

come occhi e il mento a punta e non era un bel vedere.

Il tempo di una fotografia in bianco e nero, d’altri tempi

feriti dall’innocenza. Poi

la bambina tornò di corsa in casa, al caldo

e lui restò fuori finché il freddo durava, l’indomani

si era squagliato per quella carezza. Iridescenza sull’acqua

che scorreva accanto al marciapiede.

                                                                                                               Domenica Luise

(Fotografo sconosciuto)

Annunci

18 pensieri su “Violetta e l’omino di neve

  1. ” Ridiamo

    in faccia alla vita di cui tutti si lagnano

    incominciamo per primi?”

    Ciao, carissima Mimma; una poesia di una freschezza e una tenerezza uniche. Ti auguro ogni bene per il prossimo nuovo anno.

    franca

    Mi piace

  2. Grazie a voi, che sempre mi rintracciate, noi siamo api che costruiscono il nuovo alveare e si moltiplicano in miele a dispetto di tutto.
    Questa fotografia, pubblicata sul blog dell’amica Violetta, mi ha incantata e così gliel’ho chiesta per moltiplicare la gioia e l’innocenza che ne emanano.
    Vi auguro buon anno: che sia più roseo delle previsioni e porti bene ad ognuno di noi.

    Mi piace

  3. Sì, questa è la mia nuova casina dove sono confluiti tutti i post di splinder ordinatamente divisi per mesi e per categorie, poi mi sono fatta anche la villetta da vacanza, dove sovrabbondo:
    http://beatiipoeti.blogspot.com/, così sudo smanettando per capire come funzionano entrambi, mah. C’è chi ha il vizio del fumo e chi scrive poesie, mi sembrano più innocue le poesie. Forse. Benvenuta, Katherine. Vivete felici alla faccia degli eventi che ci bombardano da dovunque.

    Mi piace

  4. Una foto dolcissima e tanto tenera, l’infanzia è il periodo delle fantasticherie che donano gioia. La tua poesia trasuda di freschezza e di dolcezza, come il tuo animo tenero.
    Buon inizio anno nuovo
    un abbraccio
    annamaria

    Mi piace

  5. È davvero raro che una fotografia altrui mi ispiri una poesia, ma sono rimasta fulminata dall’incanto innocente che emana dal sorriso di Violetta bambina. Più che immaginarla me la sono sentita vivere dentro. Però, onde togliervi l’illusione circa il mio animo “tenero”, la prossima volta, visto che ci avviamo al Carnevale ed ogni scherzo vale, vi metterò una mia orrida caricatura con una poesia bruciante, al fiele. E la vedremo! E me la sono fatta tutta da sola, sono io l’autrice di me. Ah, ah, ah: preparatevi a tenervi i fianchi e se poi vi andrà voi mi mandate una foto ed io vi acconcio. Ecco. Un po’ di spirito di patata non guasta per tirarci su a vicenda, considerati i nobili eventi che ci perseguitano. Per adesso dedicatevi alle cose serie e alle considerazioni poetiche, se state buoni vi metterò quanto prima la ricetta verace del limoncello siciliano, una delizia del palato che brucia le budella. Mah. Un bacino dalla Befana Mimma, accidenti, nella caricatura mi sono dimenticata il porro sul naso coi tre peluzzi tradizionali. Ma sono sempre in tempo a disegnarmelo, bello grosso e un po’ violetto.

    Mi piace

  6. Cara Vagabonda, è difficile che una fotografia o un quadro mi ispirino poesia, è piuttosto la bellezza della natura a ispirarmi, ma la foto di Violetta con l’omino di neve mi ha commossa nel profondo e ho voluto condividere il forte sentimento di innocenza che ne scaturisce. Ognuno di noi conserva in sè un po’ di quel barlume, come una luce.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...