Lo sguardo dell’anima (pensiero mimmiano n° 11)

 

 Fiori belli

 

Le donne sono come una poesia ermetica profonda: si intuiscono.

                                                     Domenica Luise

                       (Quadro di Domenica Luise, olio su tela 40 per 50)

Annunci

30 thoughts on “Lo sguardo dell’anima (pensiero mimmiano n° 11)

  1. Buongiorno Mimma. Sono qui ad augurarti buona domenica prima di andare per funghi ( questa primavera assomiglia ad un autunno ). Il tuo pensiero mi sembrò fulminante nella sua verità, quando lo lessi sul calendario. Penso comunque che la stessa cosa valga nei confronti degli uomini: gli esseri umani si intuiscono tra loro, a volte, quando non impera il ragionamento.Un abbracciofranca

    Mi piace

  2. Buonasera, signore e buona conclusione della domenica. Ottima considerazione: anche gli uomini, per le donne, sono poesie ermetiche, già. Magari seguiamo vie diverse per arrivare nella stessa piazza. Chissà se nell'altra vita ci capiremo e ne sorrideremo?

    Mi piace

  3. PS: Come sono fotogenica in televisione, cara Cristina… chissà se stavo presentando la mia silloge di poesie. Come l'intitolo? Si accettano suggerimenti.

    Mi piace

  4. Mimma leggendo in modo frettoloso avevo letto nel tuo commento: magari seguiamo vie diverse per arrivare alla stessa pizza!Mi sembra carina anche così, a volte siamo pizze per gli altri, a volte siamo pieni di carisma. Mah, penso che in genere non ci ascoltiamo, questo è il problema, perchè intuire non è da tutti, mentre è possibile un dialogo costruttivo e anche esporre le proprie necessità con coraggio, senza sperare che gli altri ci leggano nel pensiero. Scusa per la poca poesia, è che noi donne ce la tiriamo a volte, facciamo le bambole e aspettiamo una rosa, mentre invece ci arriva il nulla e può dipendere da noi.Dobbiamo avere coraggio essere vere, del resto l'hai detto anche tu, nel commento.Ma hai messo insieme una silloge? E' da un po' che manco,  mi piacerebbe un titolo del genere: "non solo patate" (ad esempio ricordando una tua poesia) perchè tu sei gioiosa, ma anche concreta, oppure "genealogia di un esistere"  proprio nel senso del percorso che porta ad essere oggi (quello che sei). Ma poichè dipingi ed illustri le tue poesie, sarebbe anche bello un titolo  che indichi una commistione, non so, tipo "argilla espansa",  perchè offre solidità unita a leggerezza.oh mimma mi sa che sono partita per la tangente, ti saluto, eppure sono astemia! Ciao un abbraccio stretto,Angela anais

    Mi piace

  5. Grazie, signore, benvenute e sempre bentornate. Angela, hai scritto un commento in libertà che, per me, è un capolavoro di comunicazione e simpatia. Quella della pizza è favolosa e ci sta pure bene, in fondo siamo iingredienti diversi della stessa pizza. In quanto ai tuoi titoli sono uno meglio dell'altro. Rossella, no: non credo che gli uomini lo sappiano. Gardenia, grazie per il tuo profumo. Buona giornata e salutatemi qualche uomo, se ne incontrate. Magari cercatelo col lanternino, solitamente vivono celati fra strane pieghe razionalistiche e chiamano senìtimentalismo il sentimento e concretezza l'inutilità. Ecco. Ed hai ragione, Angela: non sono capaci di portare una rosa alla donna che dicono di amare, preferiscono un cespo di lattuga. Da pulire.

    Mi piace

  6. Hai ragione, Cristina: gli uomini sono da cercare col lanternino. E intanto essi cercano, con lanternino diverso, la loro donna perfetta, moglie, madre, amante, domestica senza orario. Tutto, solitamente, tranne che sorella alla pari.Però quanto sono carini nella fase del corteggiamento. Per me è un rituale prima del pranzo: una volta sazi, si buttano sul divano addormentandosi davanti alla televisione. Eh! Che strane considerazioni di prima mattina, la colpa è del mio post.

    Mi piace

  7. SULL'ESSEREpoesia ho qualche dubbio,d'accordissima sull'"intuirle" quale ermetico misterioso universo.Complimenti per il dipinto.Una prova che ci si nutre d'arte e di vita che scavalcherà leggera ogni"oltre" circoscritto dalla limitata mente.Ciao,Bianca 2007

    Mi piace

  8. "Un giorno esisterà la fanciulla e la donna, il cui nome non significherà più soltanto un contrapposto al maschile, ma qualcosa per sé, qualcosa per cui non si penserà a completamento e confine, ma solo a vita reale: l'umanità femminile. Questo progresso trasformerà l'esperienza dell'amore, che ora è piena d'errore, la muterà dal fondo, la riplasmerà in una relazione da essere umano a essere umano, non più da maschio a femmina. E questo più umano amore somiglierà a quello che noi faticosamente prepariamo, all'amore che in questo consiste, che due solitudini si custodiscano, delimitino e salutino a vicenda". (Rainer Maria Rilke).Mi sembra bellissimo questo pensiero, è come lo penso io. Da sempre. Mi sembra un bel presagio, ma chissà se si avvererà mai!Ciao,Carmen(un po' … latitante… ma ci sono!)

    Mi piace

  9. Bianca, essere poesia sarebbe bellissimo, poesia femmina e poesia maschio. Ecco. Ma ci sono i nostri limiti che urtano gli uni contro gli altri, con il tempo impariamo la tolleranza, tuttavia la cosa rimane comunque ardua.È vero, Francesca 05, pochi riescono a intuire una donna, del resto nemmeno noi donne siamo brave a intuire gli uomini, e poi ti confesso una cosa, dulcis in fundo: nemmeno io intuisco me stessa.Carmen, il pensiero che ci proponi è bellissimo e vero, del resto in vita mia non mi sono mai vista nemmeno di sfuggita come una costola di Adamo, io sono io e non un semiprodotto. Ecco.Difatti quando ero piccolina e i miei tentarono di farmi apprendere la storia di Adamo ed Eva, subito contestai la Bibbia: <Loro hanno mangiato la mela ed io perché debbo morire?>.Così chiesi lasciando i grandi a bocca aperta.E fin da allora il fatto della costola non mi convinse, mica potevo immaginare che era un modo di dire.Marzia, il tuo fascio di fiori è seducente, un lavoro di grande armonia.Cogliete il momento e vivete una felice serata.Se avete dei dispiaceri pensate: passeranno.Invece l'amore dato e ricevuto resta.

    Mi piace

  10. Buongiorno, belle giovani, ben ridestate. Grazie dei vostri commenti e dell'affetto amicale, tra pochi minuti arrivano gli operai, li ho soprannominati "I distruttori", ma soltanto per gioco, per questa volta mi è andata bene, sono persone capaci dal primo all'ultimo e lavorano pure cantando! Massima educazione, serietà e puntualità. Come vedete, la brava gente che lavora onestamente esiste, compresi i ragazzi apprendisti. Buongiorno anche ai signori muti, se sono passati da qui, guardate che non ho messo il fiocco rosa a questo blog, e mica vogliamo spaventarvi. E poi si sa che ormai le donne non discutono soltanto di ricette e di dentini, hanno scoperto la filosofia, l'arte e l'immensità dell'universo, già queste cose le sapevano anche prima, adesso stanno approfondendo.  Lo sapete che esistono le muratrici? Ma qui non ne ho mai viste. Sono arrivati, vi abbraccio. Ciao.

    Mi piace

  11. Non so se mio marito intuisca la donna nella sua specie, so solo che mia ama, a modo suo. Dopo un tot di tempo vissuto insieme siamo diventatiun unico tronco, qualche nodo c'è ancora: sono  il dolore, le ferite, ma sopratutto l'amore nei momenti difficili che ci fa andare avanti. E poi qualcuno dice dietro un grande uomo c'è una grande donna, io correggo "intorno".Ciao carissima buon lavoroe buon lavoro anche ai tuoi operai.Un sorrisoun abbraccio

    Mi piace

  12. Bellissimo pensiero, cara Mimma, che poteva nascere solo da un'anima profonda e poetica come la tua. Certamente la donna è ermetica e sa come governare le sue sensazioni, l'uomo per quanto abile non ha questa scaltrezza, ma la donna è sensibile ed essendo molto intuitiva acuisce la sua sensibilità.Buona giornata cara, come va con i lavori?con affettoannamaria

    Mi piace

  13. Chiara, hai scritto cose bellissime e si vede che sei una donna innamorata.Isabel 49, è vero che la donna è più intuitiva dell'uomo per la natura del proprio cervello. Ciò provoca il valore ddi una maggiore sensibilità ed il limite di una minore robustezza d'animo, per cui basta una rosa mancata nel giorno del compleanno per mandarci in crisi.Ciao, caro sorriso. Con gioia, passate una serata lieta e dormite il sonno degli animi pacificati.

    Mi piace

  14. Il tuo pensiero mimmiano è molto vero… mi piace,  noi donne andiamo intuite… Che carina l'immagine che ha ideato Cristina, i due gatti che guardano il televisore dove c'è una Mimma a tutto schermo…Cristina, sei grande! Vorrei essere solo un pochino capace come voi con questo benedetto strumento bellissimo ma difficilissimo che si chiama computer. Ti vogliop bene, buonanotte, Iole.

    Mi piace

  15. Buonasera, Iole. È vero, Cristina col computer se la cava meglio di me senz'altro, io sono una schiappa e se non era per lei e per Gloria il blog me lo potevo soltanto sognare. Però sono capace di seguire le istruzioni se me le spiegano a voce oppure su un giornale, da sola non arrivo quasi a niente, mi imbroglio, non è per me o non lo sarebbe.Dopo oltre dieci anni di esercizio me la cavicchio così così.Pazienza, imparerò. Mah.Sì, noi donne andiamo intuite a livello irrazionale. E rimaniamo un mistero per noi stesse.

    Mi piace

  16. Mimmina buon giorno, che bello lo schermo con i micini che ti guardano !!!Allora, per quanto riguarda il pensiero mimmiano, dico che intuire quello che sta vivendo l'altro sarebbe sintomo di grande sensibilità e non dovrebbe esserci distinzione tra uomo e donna, dovrebbe essere uno scambio intuitivo reciproco, quell'intesa silenziosa e amorosa che poi creaun bel rapporto d'amore e di fiducia profondo…Bel pensiero Mimma !Baciiiniiii

    Mi piace

  17. È vero, Paola, è proprio bello lo schermo con i micini che mi guardano, Cristina sa fare cose eccezionali col computer. Quello che tu dici è l'ideale di un vero amore al quale tutti dobbiamo tendere, lo stesso discorso vale nell'amicizia fraterna. Con un po' di intelligenza e buona volontà si può fare.

    Mi piace

  18. Intuire non è semplice, cara Onda, è una percezione ai confini dell'irrazionale. Le donne vi sono più portate per una questione di cervello e i maggiori scambi di stimoli tra la metà destra  e la metà sinistra, per cui logica e creatività sono maggiormente in contatto, o almeno così ho letto tempo fa in uno di quegli articoli belli che ogni tanto incontro in mezzo alle banalità.È anche vero che la sensibilità maschile è ben diversa da quella femminile, da qui la faglia sempre tremolante nell'accordo. Poi, i disguidi vari si superano con l'amore.Conviene prendere coscienza delle diversità fisiche e mentali tra i due sessi: si soffre di meno.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...