Grande Madre

Macchia di Madonna con Bambino

 
Poggio le mani sui tuoi fianchi, nido ai morti
grondanti fiori. Io ti accarezzo nelle ferite
fonti di fiumi che dissetano. Terra
dalla terra e nella terra, erba
figlia vagito profumi e colori. Sono
dinanzi a te, o generazione
e bacio. Con le mie radici minime
toccherei il tuo cuore di magma
a nutrirmene in pensieri.
 
Irraggiungibile centro della vita
e universo interno.
 

                                              Domenica Luise
                                                                                        (Acquerello di Domenica Luise)

 

Annunci

26 thoughts on “Grande Madre

  1. Prima ancora di ascoltare la bellissima Ave Maria, leggendo ho pensato: Questa è preghiera pura! Bellssima, cara Mimma. Sentita visceralmente.La Madonna esaudirà tutti i tuoi desideri. Questo è il mio augurio per te.Buon maggio.Wilma.

    Mi piace

  2. te lo dico: una delle tue più belle!è preghiera, è canto, è ispirazione celeste.non aggiungo altro perché l'emozione che suscita è da lasciare così, testimone a se stessa.

    Mi piace

  3. bellissima poesia, commuove per la profondità d'animo in cui scava. La musica  sa  smuovere radici profondeIl dipinto è delizioso Mimma, lo sguardo di lei sembra timoroso, molto vivo…Complimenti e baciniiiii

    Mi piace

  4. E' la mia Ave Maria preferita. Non mi ascolterei mai di ascoltarla.La maggior parte delle persone che conosco ama quella di Schubert. Io adoro quella di Gounot. La poesia di oggi, Mimma, mi fa sciogliere come un cubetto di burro in padella. Vorrei fuggire in un paese in cui non si festeggi la festa della mamma che è iminente. Un emozione profonda mi blocca le parole in gola.BacioRossella 

    Mi piace

  5. Senza parole… toglie il fiato…è una preghiera, più di una preghiera, un innostruggente. ( e la mettiamo insieme a quella della lucerna )ciaofranca

    Mi piace

  6. Care, siete sorprendenti e di grande sensibilità. Che questa mia casetta con le finestre a vetri colorati sempre aperte sia un luogo di gioia e serenità. Un abbraccio e tanta gratitudine per le belle cose che mi dite, ma lo sapete che accetto le critiche sincere quando necessarie. Coraggio, dunque.

    Mi piace

  7. Quanta amorevole dolcezza c'è nei tuoi versi, cara Mimma, è una poesia toccante intrisa di profondità. La Grande Madre è la madre di tutte le madri, la donazione totale, appunto il centro della vita. Una preghiera soave colma di gratitudine e il tuo acquerello ne è l'espressione.Ti auguro una solare giornata, il tuo cuore lo merita.un abbraccio affettuosoannamaria*

    Mi piace

  8. Belle l'immagine e la poesia… ma dimmi come si fa ad ascoltare l' Ave Maria? Credo che la storia di Maria e Gesù sia quanto di  unico possa esserci nel mondo. Noi siamo pregni del loro Amore. Iole

    Mi piace

  9. Buonasera, signore, benvenute e grazie della vostra visita. Cara Iole, per ascoltare (e vedere) l'Ave Maria ti basta fare clic sulla stringa in grassetto, aspetta qualche secondo e apparirà un piccolo schermo. Buon ascolto.

    Mi piace

  10. Buonasera, care, tutte signore, stavolta: sono onorata. Evviva, evvivissima, molto più evvivissima assai, siamo belle, intelligenti, autoironiche, scriviamo bene e anche benissimo. Amen. Buonasera, buonanotte, a domani e vivete felici alla faccia dei guai.

    Mi piace

  11. Buongiorno, Graziella, e benvenuta. Io sento che una vita potente è dentro e intorno a noi come il palmo di una mano amorosa che ci sostiene. E la morte è soltanto un passaggio secondario, anche se straziante. Altro che salire sull'Everest: nella nostra anima ci sono montagne e precipizi talmente abissali da essere imparagonabili alle immensità dell'universo.

    Mi piace

  12.  Lirica…dove quell'universo interno parla di una intensa spiritualità a cui aspiri. L'Ave Maria a cui ti sei ispirata è una dei pezzi musicali più belli che io conosca e mi rimanda ad un'altra Ave Maria toccante , quella di Riccardo Cocciante nell'opera di Notre Dame.L'hai mai sentita ,mimma? Se la sentissi comporresti un'altra poesia, come questa, bellissima!Bacio e complimenti anche per il tuo dipinto!tua nunù

    Mi piace



  13. Fate clic qui sopra ed ascolterete l'Ave Maria pagana di Riccardo Cocciante: o meraviglia delle meraviglie. Per pagani gli antichi intendevano coloro che abitavano nei villaggi intorno, non gli increduli né i non salvati. È il mio stesso pensiero. Grazie, Nunù, del suggerimento. Ricambio il bacio e la gioia.

    Mi piace

  14. Vero ,mimma…meraviglia delle meraviglie, preghiera  struggente alla Vergine, canto di solitudine che parte dal cuore verso i Cieli. Cocciante mi assomiglia in sensibilità, solo che Lui è un Grande. Quando si è sposata mia figlia chiedemmo di far suonare all'organo questa sua  Ave Maria, ma non ci fu consentito. Pare che ancora non rientri nel repertorio dei brani sacri e musicali approvati dalla S. Chiesa. Assurdo! nunù

    Mi piace

  15. Sì, cara Nunù: assurde tutte queste regole e regolette, che vengono meno alla naturalezza delle anime in espansione.Se cerchi su google Riccardo Cocciante, trovi un sacco di meraviglie. Bacino.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...