Inezie

Tu accendi trucioli di cuore e silenzi.  Così
tutti gli azzurri.

Con zolle di prati e speranze
invincibili. Scintille.

Cercavamo la fonte, il nucleo
il punto di condensazione della verità
senza sbavature. Il solo bramato
con vagiti cinguettii miagolii belati tiepidi
e innocenze.

Trovammo piccoli particolari, gocce
alla damigiana.

Allora brindammo con l’illusione
e fummo uomini nell’universo
ad uno ad uno.

Fumammo la vita scuotendo la cenere
colma d’ignoranza
dall’urna al cielo. E la polvere
fu.

E poi? E poi? Senza domande non c’è respiro.

                                                                    Domenica Luise

(Elaborazione grafica di Domenica Luise)

Annunci

15 thoughts on “Inezie

  1. per essere uomini bisogna rinunciare all’innocenza
    all’illusorietà dell’innocenza
    e solo allora avviene che la poesia rompa il silenzio.
    le voci sono tutte rilevate dai sensori del cielo.
    perfino se una nota stonata tenta il salto
    quando un arcobaleno può essere di sostegno all’anima.

    Mi piace

  2. Buonasera, amici, benvenuti sempre. Sì, poetella, sento tutta questa vita che prorompe dal massimo al minimo e viceversa, nulla è troppo piccolo da meritare di essere taciuto. Cristina cara, che bello, hai risposto con un’altra poesia, armoniosamente. Giuseppe Lys, io posso darti soltanto poesia ed amicizia fraterna, non offenderti con me: sei un uomo intelligente e sono sicura che mi capirai.

    Mi piace

  3. piccoli dettagli, rarefatti come fumo – piccole crune dell’ago attraverso le quali far passare il pensiero (e poi? se nessun paradiso si aprisse?)
    come sempre splendida!

    Mi piace

  4. Che dirti, cara, se non che sono rimasta incantata nel guardare l’elaborazione grafica: bellissimi i colori, sembra un arcobaleno; e poi i versi eleganti dal messaggio implicito che si legge con interesse. Bravissima!
    un forte abbraccio
    annamaria

    Mi piace

  5. C’è l’illusione stupenda della vita, tante voci innocenti come quelle dei bimbi appena nati, come quelle degli animali che vivono quasi nell’inconsapevolezza dell’essere al mondo, ma vanno in direzioni precise.
    E’ una poesia che parla di un animo gioioso, pronto a brindare, anche le tue elaborazioni colarate descrivono un universo fantastico.
    La sto leggendo insieme a un mio carissimo amico e mi sta dicendo che non è facile fare un commento. Infatti è così, è immergersi in qualcosa d’indecifrabile e inspiegabile così come lo è la vita. Ci facciamo tante domande da cui non riusciamo ad uscire con una risposta esaudiente. Un coloratissimo testo, molto bello, in cui è gradevole volare e ascoltare i suoni e il ritmo pulsante del tuo essere che ama questa esistenza.
    Tanti baci MImminaaa

    Mi piace

  6. Cari, buonasera e benvenuti. Katherine, la poesia assume molte forme, tu crei musica: che meraviglia, io scrivo parole. theallamente, sono sicura che il Paradiso si aprirà per tutti coloro che stanno imparando ad amare davvero, oltre la carne e l’interesse personale. Sì, annamaria, da quand’ero ragazzina amo l’arcobaleno. Papà mi portò ad una mostra di pittura di un suo amico e c’era una scena di ballerine multicolori, in quel momento sono stata calamitata dalla danza e dai colori. Grazie, Paola per le considerazioni tue e del tuo amico, è vero, amo moltissimo la vita in tutte le sue forme e credo nell’eternità che ci attende tutti insieme, un potenziamento tale di vita, ci pensavo stamattina, che sarà come essersi tirati un dente, cosa sarà mai un dente in meno per il nostro corpo? Così è la morte per l’anima. Porsi domande significa essere vivi e sperare.
    Falconier, le risposte non sono fatte per la nostra mente terrena, io vorrei la pienezza della poesia e dell’amore fraterno. Grazie a te, rossella sempre meravigliosamente esagerata. Un abbraccio tenero e fraterno a tutti.

    Mi piace

  7. -Trovammo piccoli particolari, gocce
    alla damigiana..

    La vita è anche fatta di queste piccole gocce che, pian piano impari ad apprezzare e che lentamente ti riempiono, non solo di illusioni ma anche di consapevolezze ed insieme ai trucioli, ai granelli di polvere, alle scintille, arrivi ai colori dell’esistenza e del cielo.
    Le tue meteoriti sono un trionfo di colori e danno un’idea di morbidezza efanno ben sperare in risposte in sempre furura attesa.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...