Notte di Natale

 
Bambino di luce

 

Dio sta per nascere nei giardini di paglia
umana, con vagito di bisogno
e braccia tese. Sono mamma

in parto d’amore doloroso
che osa ridere
malgrado tutto.


Non c’è posto in alberghi decenti
né fra gente di potere, una stalla
con tiepide bestie

e gli ignoranti che affluiscono. La cometa
nella notte infinita.

Infinita.

I canti interni
e quell’innocente generato
nudamente, con guance pudiche

fra mille pensieri.

Cosa cambia? Ieri
oggi
e domani

c’è un lenzuolo di sangue
per culla e sudario.

Ninna nanna
Figlio bello nato da me.

 

                                                      Domenica Luise

(Quadro di Domenica Luise, olio su tela, 40 per 50)

 

Annunci

Mamme e babbi natale

Mamme Natale

Vi presento Mimma con la sorella Iole
e i nipoti Giovanni e Mariachiara
 in due pose natalizie,
non siamo travolgenti?

Mimma, Iole e Giovanni

Giuseppe babbo natale

E per concludere in bellezza
 ecco mio cognato,

anche lui incappucciato e divertito.

E adesso scatenatevi. Buon Natale a tutti.

 Vivete felici.

Ciao.

    (Fotografie di Crisafulli e Domenica Luise)

A Gesù Bambino

 
 

Presepio 


Emigrato a dorso d’asino
fuggitivo esiliato
guardato storto, suscitatore
di odio e pietà discendente di re
in mano al falegname e a una casalinga.

Non  avresti suscitato il mio amore
se fossi arrivato sul tappeto rosso
con una schiera di servi e serve
e la madre in portantina con papà.

Mi piace la tua stalla, era costume
a quei tempi
che i poveri convivessero insieme alle bestie
usate anche come termosifoni.

E poi, vuoi mettere un nido di paglia
in luce tremula
e il disagio lo sgomento il parto
di una ragazzina
che ha dato inizio al Natale?

Una storia troppo semplice
e innocente, chiodo di nostalgia
a chi non ci crede e refrigerio
per quelli che si attaccano alla fede
come a una croce o a un letto di piume.

Io sono qui, pastora
per fare visita a Dio. Oso
condurre a te il mio gemito
e la speranza. Insieme
a tutti costoro: guardaci
e rialzeremo le nostre mani
dalla caduta.

 

     Domenica Luise (Mimma)

     (Quadro di Domenica Luise, olio su tela, 70 per 50)