Ninna nanna

 Guardare la vita negli occhi, come
l’aquila fissa il sole. Ci sono molte ali
e danze colori capezzoli succosi
abbracciandomi.

 Sulle tue ginocchia, dentro le montagne
mentre l’aria scintillava
al cerchio d’orizzonte. Tutti nel paese
favoleggiavano quanto fossi bella.

 E tu, pudica, passavi nella piazza
con la tua collana nera di vetro e strass
sopra l’abito rosa. Di cielo e di monti
la sintesi carnale al desiderio
e bocca al bacio. Rapida, che nessuno
ti seguisse
o ti potesse un attimo spiare
quando chiudevi il portone ed entravi
nei tuoi misteri.

 Anche i più vecchi che ti ricordavano
adesso sono morti. Ma io
guardo il sole, mamma, e
al canto
del buio accecato
affondo
così serena, così.

Domenica Luise

(Questa è la mia mamma alla fine degli anni trenta, poco prima di sposare papà.)

Annunci

15 thoughts on “Ninna nanna

  1. Una ninnananna davvero speciale, dalla figlia alla mamma.
    Le foto di quegli anni… hanno la suggestione non solo dei ricordi, ma anche di un contesto in cui la semplicità era di per sé poesia.
    Proprio bella tua madre, la bocca che accenna appena al sorriso, e un’ombra di mistero negli occhi.
    Molto belli i versi che le hai dedicato.

    Mi piace

    • Sì, Cristina: uno scambio di ninne nanne per riposare serenamente perché guardare il sole inebria, ma ferisce.
      La mamma era estremamente riservata e questo affascinava quanto la sua bellezza fisica.
      Sul letto di morte, di lei mio padre disse: È bella.

      Mi piace

    • Soprattutto l’amore genitori figli risplende e ferisce quando subentra la morte, che fa capire tutto in un lampo. Ma tu hai ragione, l’amore cambia, quello che sentivo prima, quando mi sono sposata, non lo sento più o per meglio dire è diventato una cosa diversa. Mi sembra ingrigito, ma non è detto: l’amore cambia perché è vivo, sotto quella cenere quanta brace, che riscalda soavemente.

      Mi piace

  2. ecco, vedi? Mi rendo conto della bellezza della poesia. Ma l’emozione travolge qualsiasi altra considerazione. Vedo solo il rapporto madre/figlia, la bellezza della tua mamma, la dolcezza della ninnananna (e il rimpianto di non avere figlie femmine ma solo maschi)
    un abbraccio

    Mi piace

  3. Bella dedica! Se le nostre mamme potessero sentire l’amore per loro che non finisce mai… quello che magari prima non abbiamo saputo esprimere pienamente!
    Una ninna nanna così dà la dolcezza e la serenità
    Ciao Mimma
    car

    Mi piace

  4. Bellissima la dedica alla tua mamma e bellissima lei. Che dolci e, allo stesso tempo, struggenti ricordi ci lasciano i nostri genitori! Sono sempre nel nostro cuori e lo saranno fino alla fine dei nostri giorni.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...