I crepacci

Il sonno dei vecchi, che mi possono scannare
e non me ne accorgo, vuoto
nero a succhiarmi, ma
anche l’insonnia coi pensieri
di capelli asciugati al sole
studiando la Divina Commedia. I guizzi
sogni delusioni e una vita minuetto
di me a me stessa: chi sono
perché come quando. E dove.

 Oh, le domande tragiche così diverse
dalla pace di un iris viola accanto alla rosa
rossa striata come una brace che si attorciglia
in se stessa. E i miei gatti
a pancia all’aria di fusa e
la primavera, l’estate che sempre si ripetono, io
avevo una mamma che ormai
tace. Un tepore spento
incomprensibilmente dalla terra in fiore
con alberi verdi dritti al cielo.

 All’usignola stonata ferma nel bacio del lieto fine
non corrisponde la bara. Imperterrita
in un mondo a colori disegnati, inno
alla vita sognata.

Domenica Luise

Disegno di Domenica Luise per la propria favola dell’usignola stonata,
http://usignolastonata.wordpress.com/

11 pensieri su “I crepacci

  1. Che ci si annulli in un sonno pesante oppure che si riviva il passato nella veglia forzata dell’insonnia, inizia un viaggio attraverso il ricordo, la gioia, il dolore, la pace, l’amore e la morte, che però è anch’essa trasformazione in vita, perché in fondo, come le stagioni, tutto sembra destinato a ricominciare…
    In pochi versi sei riuscita a raccontare la vita intera e tutti i quesiti che lungo il cammino ci si pone inevitabilmente…
    un abbraccio

    "Mi piace"

  2. “Oh, le domande tragiche così diverse
    dalla pace di un iris viola accanto alla rosa”

    ecco, noi abbiamo la necessità di sapere, e loro invece semplicemente sono.
    e forse risiede proprio in questo nostro inquieto ed incessante chiederci il perchè di ogni cosa.
    il percorso di una vita diventa sintesi poetica nei tuoi versi, e trasporta in tempi di spensieratezza, quando si era più simili alle rose e meno al corpo stanco di procedere.

    molto bello il tuo disegno.

    ciao :-)*

    "Mi piace"

    • E a che serve tutto questo? Tanta poesia, tutto l’amore elargito e sprecato, e la vita a lieto fine disegnata quando i vent’anni restano immobili per sempre, con ali e canti di usignolo? Avrei voluto che almeno di me rimanesse traccia, un blog appunto, e anche più di uno, ma tanto è inutile: ho il dono dell’invisibilità. Triste dono. In questo commento posso scrivere tutto quello che voglio, tanto tu sola lo leggerai, forse, proprio perché sai che rispondo sempre a tutti. Conviene dedicarsi all’uncinetto e, per gli intellettuali, ai giochini enigmistici.

      "Mi piace"

      • E invece ti ho letto anch’io e non è vero che sei invisibile, come dicevo anche nel precedente commento, tu, ma tutti, lasciamo un segno importante nella vita degli altri, Il tuo segno è molto positivo perchè sai dare molto, non te lo dimenticare, kiss

        "Mi piace"

        • Cara Paola, che piacere risentirti. Quando insegnavo a fine anno bisognava presentare la relazione, che io, stupida, buttavo normalmente giù direttamente nella scheda che ci consegnavano senza curarmi di farne una copia. Lì dentro scrivevo tutta la verità dell’anno appena trascorso, il che diventava altamente umoristico, poi mi divertivo a fare battute per vedere se il preside le leggeva: in quel caso mi avrebbe chiamata, richiamata, magari si sarebbe scandalizzato e, nel caso fosse persona intelligente, si sarebbe fatto due belle risate, ma nessun preside né maschio né femmina mi ha mai detto mezza parola, benché tutti chiedessero pressantemente le relazioni di fine anno ai professori recalcitranti.
          Io mi sono molto divertita anche a scuola, bisogna sempre cogliere il buono e superare le varie crisi. Figurati, perfino Monti dice che l’anno prossimo incominceremo a uscire dalla “crisi”. Nulla è impossibile al mondo.

          "Mi piace"

  3. Ma che bella, bellaaa e bellissima, la leggo, la rileggo e me ne sento avvolta, sento la pace e il tuo ardere ancora di tanta vitalità, nonostante quel sonno che sembra avvilente e privo di aspettative. Stupendo leggerti, era da un po’ che non passavo, credevi mi fossi dimenticata, vero ? E invece ti porto sempre con me, le tue parole, i tuoi consigli echeggiano e mi danno tanta energia. In fondo i nostri sogni sono reali, bellissimi anche quando restano irrealizzati perché diventano fonte di grande energia e la vita stessa che pulsa amore.
    Un bacinooo enorme a te e ai tuoi mici

    "Mi piace"

  4. Sogno e vita e poi ancora sogno. Vita vissuta e risognata, vita che non vuole ridursi, limitarsi, affievolirsi e vive nell’ieri luminoso, quando il tempo non c’era o era lontano. Quanto mi ritrovo nei tuoi versi, mia cara amica, come sento l’energia e lo sconforto muoversi in essi. Però, me l’hai ricordato tante volte tu, c’è quella magica comunicazione, c’è la poesia a risollevarci e a farci ancora risplendere nei colori sognati. Grazie, ancora una volta. Ti abbraccio con tutto il mio cuore. Flavia

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...