Gluoni

C’è un’ala che batte libera da qualche parte
o è il cuore? Si può volare
con un’ala?  Se la luce mi prendesse
ancora dalla pietra. Strano, crescono
unghie e capelli, il tempo
è dritto, ha inizio durata fine, quale Maciste
ha la forza di piegarlo a cerchio
e farne un punto? Gluoni
è una parola strana che mi piace
misteriosa, ecco. Imbevuta
come il pan di Spagna della torta nel suo liquore.

Coincidenza di inizio e fine nel momento perfetto
amore pensiero slancio gratitudine
perché la scintilla della vita ha appiccato.

Dov’è Dio?

Così battiamo parole sui tamburi di pelle
inchiodate nella terra dei morti
in Golgota nuovissimo quotidiano. Qui
e ora.

Dagli effetti li distinguiamo
ma non si lasciano acchiappare. L’origine
ignota del tutto ignoto quasi per intero
irrisolvibile indicibile non immaginabile
imprevedibile. Strano.

E noi qui dentro sempre oltre. Addensamento oscuro
per eccesso di luce.

Le domande zampillano trafitte.

Domenica Luise

(Elaborazione grafica di Domenica Luise)

Annunci

18 thoughts on “Gluoni

    • In fondo è una chiusa che apre, se le domande zampillano trafitte si moltiplicano verso l’alto e ciò avviene in delizia più che in angoscia perché c’è un punto dove i sentimenti coincidono in un gioco fantastico. Peccato solo che le parole delle lingue terrene siano insufficienti.

      Mi piace

    • È vero, poetella: noi sentiamo dolore ed invece diventiamo accumulatori di gioia, che su questa terra ci si mischia regolarmente e talora immediatamente. Credo che tutta la poesia umana e l’umanità storica si possano compendiare in tre parole: amor, dolore gioco. Nell’immagine ne hai un attimo trasformato in colori.

      Mi piace

    • Benvenuta, Vagabonda, forse questi colori abbagliano un po’ troppo, ma è così che mi piacciono, io mi sento a forti tinte, anche se non disdegno, di tanto in tanto, anche sfumare delicatamente. Dipende dalla voglia che mi spinge, talora dall’arrabbiatura.

      Mi piace

  1. sì, una cascata densa di colori oleosi – e suoni – e aria che appare incapace di sostenere il volo (eppure lo farà) (non ci fidiamo, non abbiamo fede, eppure lo farà) (risponderà) (?)
    baci

    Mi piace

    • Sì, risponderà. Ne sono sicura, e non perché in tutta la terra c’è così poco amore da essere niente e allora lo cerco altrove, nemmeno perché ho bisogno di un appiglio meno insicuro alla mia caducità, risponderà perché esistono la bellezza e la poesia, talora perfino la bontà vera e a furia di sperare e di aspettare qualcuno vedrà anche il nostro fiorellino da nulla e l’amerà ricambiandoci. So che tu capisci.

      Mi piace

  2. splendido il tuo tratto- trattato di cromodinamica quantistica (della quale non intendo assolutamente parlare visto che non è il mio campo).
    Un uomo più forte di Maciste ha fatto del suo meglio, afferrando l’arcobaleno dove nasce e dove muore ha fatto un nodo e i sette colori han fatto l’amore tra loro partorendo un ‘infinità di sfumature, non uno ma più cuori e altrettante ali. Ma non gli hanno creduto.

    Mi piace

    • Fausto, la cromodinamica quantistica non è davvero nemmeno il mio campo, purtroppo, soltanto l’altro ieri ho sentito parlare dei gluoni in un programma su Rai 3 che trovo chiaro, per quanto troppo breve, mi sono appassionata e ho fatto ricerche su internet per saperne di più, sono molto attratta sia dal macrocosmo che dal microcosmo, con tutte le domande inerenti. Cose entusiasmanti, delle quali nella poesia e nell’immagine ho raccolto due scintille, una in parole e l’altra in colori. Mi piace che squillino fino ad abbagliare come se fosse luce.

      Mi piace

  3. Colpisce la luce e la bellezza dei colori che ondeggiano quanto le parole armoniose. L’uomo è un concentrato di comportamenti oscuri, ma anche persegue la luce, la verità. Il vortice di colori sembra un agglomerato di anime dapprima sfuggenti, poi desiderose di trovare la via della rinascita.
    Bellissima poesia, complimenti!
    un bacio
    annamaria

    Mi piace

  4. -le domande zampillano trafitte-
    su linee morbide, onde di luce, picchi scuri.
    -E noi qui dentro sempre oltre-
    tra il caldo e il freddo dei colori della vita.

    Bella poesia, brava davvero.
    Ciao

    Mi piace

  5. Grazie della vostra presenza, miei cari, Edo, questa elaborazione grafica si intitola Il volo della farfalla bis e l’ho conservata in due versioni nelle quali ho tentato di creare un barlume di ali che battono. Vivete felici.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...