La perdita dell’innocenza

Il bambino e la bambina

Così l'aquilone è scappato via dalla mano
del bambino sul prato e il gatto nero
ha smesso di seguire la padroncina
ronfando, l'aria azzurra
si è macchiata di cancro.
 
Ecco perché. I mangiatori di soldi
una cosa dicono, una cosa pensano
e una cosa fanno, paludati di potere
e frange sotto i fiocchi
imbiancati.
 
Le femmine, tacchi
seni e labbra al silicone, i maschi
pillole delle perfette prestazioni
per bere insieme alla coppa del piacere
o dispiacere che sia. Il bambino e la bambina
ridono maliziosi crudeli
tristi. Ma la notte
il cielo si avvicina.
 
E si lascia respirare da chi lo vuole.
 
 
                                                                      Domenica Luise
                                           (Disegno eseguito al computer da Domenica Luise)


 

Annunci

15 thoughts on “La perdita dell’innocenza

  1. Respirare il cielo
    sembrerebbe facile.
    Purtroppo siamo in un mondo di egoismo e intolleranze.
    Tornare alla frescura dell'acqua di ruscello, al salto del grillo
    e all'abbraccio delle cose semplici; tornare bambini
    alla ricerca dell'acquilpone perduto.
    Un sorriso
    un abbraccio
    Chiara

    Mi piace

  2. Oh! Mimma, che splendida chiusa!
    C'è sempre chi, a dispetto di tutto, riesce a mantenersi innocente e la speranza è che siano sempre più di quelli che fanno di tutto per distruggerla.

    Un abbraccio

    frantzisca

    Mi piace

  3. Ma la notte il cielo si avvicina..i bimbi amano i loro genitori …
    creature fragili sentono..raramente dimenticano, se non condizionati dimenticano!
    Buona domenica

    Mi piace

  4. C'è bisogno di tempo, c'è bisogno di distacco, come quando fai una foto e ti sembra tutto normale, poi la riguardi dopo dieci anni e dici: come ero pettinato? Come ero vestito? È difficile capire le cose quando ci sei troppo dentro.
    fabio volo

    Mi piace

  5. l'nnocenza è il sogno
    l'aspirazione di chi è passato attraverso la conoscenza oscura
    su questa terra c'è solo il pallido raggio della Luce
    il richiamo della poesia.

    Mi piace

  6. è bruttissimo perdere l'innocenza, è come non avere più occhi per guardare, quando tutto appare rifatto e rimodellato.
    Intanto sono felice della notizia che abbiamo raggiunto il quorum !!
    E poi anche con la poesia si può far sentire la propria voce, alla fine finché ci sarà un cielo su questa terra, sarà l'uomo a decidere in gran parte il suo destino, l'aquilone vola libero !
    Come sono contenta !!  Respiriamo finalmente tutti insieme ed urliamo ancora
    il nostro pensiero ! Sìììì
    Baciii Mimma !

    Mi piace

  7. Buonanotte o buongiorno, amici miei, Sìììììì!!! Abbiamo raggiunto il quorum, l'abbiamo sorpassato, ripreso in mano la nostra vita come volevamo e riacchiappato il filo dell'aquilone.
    Era giusto e dignitoso che fosse così, insieme possiamo continuare il cammino che non sarà facile, come tutte le cose umane.
    Sbaglieremo ancora, chi più e chi meno, e ci correggeremo. Le cose terrene procedono per errori ed aggiustaggi progressivi. Solo chi non fa nulla non dà nulla né lascia nulla di sè.
    Coraggio, dunque. Siate forti e grazie per i vostri commenti, che spero di ricambiare al più presto, appena mi sento: ho un forte mal di testa stamattina, un senso strano di nausea e un abbagliamento agli occhi, per cui sto scrivendo senza vederci bene. Volevo almeno dirvi ciao ed esultare insieme a voi.
    Sembra che, nello scrivere, la visione oculare si sia messa a posto, mi ero preoccupata.
    Un abbraccio a tutti.

    Mi piace

  8. Mimma riposati ti prego, hai i sintomi di un grande affaticamento fisico e mentale, lascia stare i commenti e pensa a riposarti e a riprendere bene le forze. Ok ? Un bacio !

    Mi piace

  9. La perdita dell'innocenza, la malizia, la crudeltà, la tristezza.
    L'aquilone come innocenza, leggerezza, gioiosità, fiducia, speranza, amorevolezza…
    Ma ieri abbiamo ricominciato ad acchiapparlo!

    ciao Mimma

    franca

    Mi piace

  10. Grazie, cari amici virtuali, cioè dell'anima. Fortunatamente quell'abbagliamento è scomparso subito e non è più tornato, in mattinata anche il mal di testa è andato via e così adesso va già meglio, è rimasta soltanto la stanchezza, ma è diminuita anche quella.  Il fatto è che dormo poco e male.  Poi ero preoccupatissima per il risultato del referendum, adesso che è andata bene sono un po' crollata.  Qualcosa di simile alla depressione post partum. Vi abbraccio tutti.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...