Il bianco mangiare

Il bianco mangiare

In paese è la delizia di tutti i bambini sia piccoli che grandi. Io ne sono golosissima. Le dosi sono: un litro di latte, cento grammi di zucchero, cento grammi di fecola di patate o amido per dolci, la buccia grattugiata di due limoni non trattati oppure due bustine di vanillina o un goccio del liquore preferito. Si può anche fare al cioccolatto aggiungendo cacao amaro e dolce, ma tradizionalmente noi lo chiamiamo comunque "il bianco".
A me piace un po' meno dolce, quindi la dose dello zucchero è suscettibile di piccoli aggiustaggi.
L'importante è il passaggio che adesso vi sottolineo. Prendete il latte dal frigorifero o a temperatura ambiente, mettete i cento grammi di fecola di patate in un colino e versate una metà del latte nella pentola dove poi cuocerà. Delicatamente versate l'altro latte nel colino e rimestate con un cucchiaio in modo che fecola e latte filtrino unendosi al latte della pentola. Alla fine l'amido sarà perfettamente sciolto e senza grumi, togliete il colino, sciacquatelo e mettetelo a posto. Girate bene il miscuglio, aggiungete lo zucchero, che si scioglierà subito e la buccia dei due limoni, sempre rigirando in senso orario mettete sul fuoco a fiamma bassa e in alcuni minuti addenserà. Non smettete di girare con un cucchiaio di plastica, lo preferisco a quello di legno, che è poroso e non mi sembra tanto igienico. Alla fine versate subito il budino nelle coppette già pronte sul tavolo, lasciate raffreddare e mettete in frigorifero. È squisito, rapido, senza uova né burro né grassi. Se poi fate una macedonia e la mettete in cima al budino, sarà un dessert magnifico anche per ospiti. Suggerisco fragoloni e banana a fettine ripassati in due cucchiaiate di zucchero sciolto in un pentolino. Ma tutto dipende dal gusto.
In questo modo sia i piccoli che i grandi mangeranno latte e frutta gustosamente senza appesantirsi e le signore in dieta potranno anche sostituire lo zucchero con un dolcificante ( però non eccedete con i dolcificanti, non si sa mai). Vi faccio due rapidi conti: un litro di latte parzialmente scremato sono 460 calorie, cento grammi di zucchero 400 calorie, cento grammi di fecola di patate 400 calorie, in totale un litro e duecento di prodotto sono 1260 calorie, centoventisei calorie ogni cento grammi. Mangiate pure senza rimorsi la vostra coppetta, vi fa solo bene.

                                                          Domenica Luise
                                                       (Fotografia di Domenica Luise)

PS: Lo stesso identico metodo va bene per preparare la besciamella, soltanto non si mette, ovviamente, lo zucchero, ma una noce di burro e quando il latte e la fecola di patate si addensano, si spegne il fuoco e si aggiunge un'abbondante manciata di parmigiano reggiano con una grattatina di noce moscata.

     

 

Annunci

25 thoughts on “Il bianco mangiare

  1. Ciao, la tua ricetta fa proprio al caso mio! Voglio calare un paio di chili ma fatico a rinunciare alla mia dose quotidiana di dolce…prendo la ricetta, poi ti farò sapere come è venuta, ottima l'idea di mettere la macedonia di frutta sopra.
    Per i referendum , anch'io metterò un promemoria sul blog
    Buon WE

    Mi piace

  2. La ricetta è soprattutto fresca, a me le uova piacciono, ma non i dolci che sanno di uovo. Vagabonda,  la macedonia deve essere zuccherata, puoi usare il dolcificante. Sistemala di sopra con gusto e voila. Paola, mi è venuta una voglia! Raccolgo due limoni dall'albero e mi dedico, ecco. Al cioccolatto è buona, ma la preferisco bianca. Questa ricetta, non essendoci il burro, fa una specie di pellicola in superficie, nulla di grave, ma se non la volete il modo c'è: bisogna continuare a rimestare mentre la crema si raffredda, io non ho mai avuto questa voglia e non so se funziona. Oppure aggiungere alla crema una noce di burro, ma non l'ho mai fatto, mi piace com'è.

    Mi piace

  3. Ciao Dolu’ ti sto scrivendo dal mio cellulare perche’ il computer e’ perennemente occupato dai miei marmocchi … che ricetta meravigliosa mi hai fatto venire l’ acquolina in bocca … mmm … con l’aggiunta di fragole e’ strepitosa.
    So che ci sara’ il referendum … ma devo chiarirmi le idee per cui andro’ sui blog da te indicati.
    Baciotti
    Crostiana

    Mi piace

  4. stasera ho mangiato il semolino 😦 la forza del pensiero goloso mi ha convinto che invece era il tuo dolcetto …davvero ero felice! :-((((
    Ma grazie!
    Bacione!
    Chiaretta

    Mi piace

  5. Per non far fare la pellicola, sicuramente bisogna fare come dici tu, ma volevo chiedere un'altra cosa, se non ho i limoni non trattati, come faccio, metto il succo ?

    Mi piace

  6. Credo sia una sorta di crema pasticcera con cui si possono farcire le torte.
    Ma io sono in dieta strettissima e sto facendo sul serio: non sgarro.
    Ho eliminato quasi del tutto pasta pane formaggi grassi e insaccati e… naturalmente i dolci.
    Ci sarà un'altra vita dove ri-cominciare.
    Ciao
    Car

    Mi piace

  7. Devo anche io dedicare un post ai referendum!
    Intanto sto prendendo appunti per vedere di cucinare ( o approntare) questo dolce..che dici cim riesco?
    ( Mimma,  mai cucinato dolci in vita mia  )

    Mi piace

  8. Buonasera, belle giovanette. Cristina: aspetto di sapere le reazioni dei tuoi ospiti. Cristiana: sì, la ricetta è buonissima. Per i referendum è bene sapere le conseguenze a cui andiamo incontro se sbagliamo a votare. Chiaretta, sono contenta che il semolino ti sia sembrato budino, la fantasia aiuta non poco. Rossella, ricambio il bacio grande. Già, Katherine, era ora che si parlasse di questi referendum. Facciamo attenzione a cosa votiamo o ci troveremo tutti a zampe all'aria.
    Paolam, se non hai i limoni non trattati o se non ne hai di freschi, va bene una bustina (o due) di vanillina oppure un cuccchiaio di liquore dolce a scelta, viene buono, ma non è la stessa cosa. Car, io al tuo posto sgarrerei ed anche allegramente, ecco. Marzia, non è mai troppo tardi per imparare a cucinare questo budino quasi dietetico. Un abbraccio mimmiano, passate una bella serata, dormite bene e vivete felici.

    Mi piace

  9. Ma sai, cara Mimma, che questa ricetta è fantastica: non sapevo che fosse così facile preparare il budino, l'idea poi della frutta come macedonia calza a pennello.
    Grazie per le dettagliate spiegazioni. Io per la besciamella uso il microonde e devo dire che mi trovo bene, seguo anch'io il sistema colino per eliminare i grumi.

    buona domenica
    un bacio
    annamaria

    Mi piace

  10. Buongiorno, pargoletti! Già, frantzisca, tra le altre qualità è pure un piatto economico. falconier, era buono? Io ieri l'ho fatto al cioccolatto, è venuto perfetto e ne ho riempito tre tazze formato gigante, lo preferisco bianco, ma pioveva e non mi è andato di uscire a raccogliere i limoni dall'albero. annamaria, ricordati che la frutta da mettere sul budino deve essere asciutta, aggiungi solo un po' di zucchero, falla macerare un'oretta, dopo scolala e puoi usarla, altrimenti bagni tutto.
    E adesso ciao a tutti, ho in fabbricazione il prossimo post.

    Mi piace

  11. Pingback: La scocciatrice | domenica luise

  12. E’ davvero squisita. La preparo di rado ma quando capita è una delizia. Non uso la buccia di limone grattugiata ma una foglia di limoni che faccio cuocere con il budino e poi elimino. Hai provato a servire il bianco mangiare freddo ed accompagnato da una colata bollente di cioccolato fuso?

    Mi piace

    • Che meravigliosa idea, questa non l’avevo ancora pensata. Invece in estate offro spesso il caffè caldissimo amaro appena uscito dalla macchinetta sul gelato di latte: una bontà. Anche l’idea della foglia di limone è eccellente, proverò. Mandano un profumo…

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...