La casa di Mimma: gli stucchi

Stucco cucina

stucco cucina 2

 

Vi voglio far vedere come ho dipinto gli stucchi per la cucina e la stanza da ricevere-salotto: il lampadario che ho in cucina, soprannominato da tutti noi "Il cappello" per la sua forma stramba, è di vetro bianco e nero, sicché ho scelto una decorazione di frutta varia, dipinto di nero lo sfondo e ho fatto in modo che uva, fichi, pere e mele risaltassero per bene. 

Stucco salone

stucco salone

Invece nell'altro stucco ho ripreso gli azzurri intensi e i blu che predominano tutt'intorno mettendo in postazione centrale i colori dell'arcobaleno che prediligo. Adesso sto dipingendo con le stesse sfumature un grande vaso antico con dentro una pianta che il gatto Lazzaro mi stava distruggendo avendola usata come cuccia: ho trascinato dentro il pezzo e, con la pazienza, sia la pianta che il contenitore vanno riprendendo un buon aspetto, appena finisco il lavoro lo fotografo e ve lo pubblico.
E con ciò vi auguro una giornata bellissima, godetevi aprile e corro a svuotare l'altra zona della casa perché dobbiamo finire i lavori di ristrutturazione. Che il cielo mi aiuti, ne uscirò cotta.

Vi aggiungo lo stucco dell'ingresso, del quale mi ero dimenticata perché risale ad alcuni anni fa e non è nuovo come i due precedenti.  Vivete felici e creativi.

Stucco ingresso 1
stucco ingresso 2

                                                                   Domenica Luise
                                                   (Fotografie di Domenica Luise)

 

Annunci

24 thoughts on “La casa di Mimma: gli stucchi

  1. Ma quanto ristrutturi Mimma? Sai che fatica! Però anche soddisfazione, eh.
    Gli stucchi fanno proprio un bell'effetto e dimostrano il buon gusto della padrona di casa. Sai quella zuppiera bianca con piatto sotto che hai sul mobile del soggiorno? Ce l'ho anch'io una che mi sembra uguale, lascito di mia zia. Una zuppiera ci accomuna :))  :))

    buona giornata

    franca

    Mi piace

  2. Che donna colorata, sei anche tu una donna primavera perché sei piena di vitalità pronte a sbocciare, complimenti carissima amica…
    Ora  devi finire anche  di ristrutturare e la tua fantasia sarà di nuovo chiamata in prima linea, faticoso ma bellissimo  rimettere a nuovo la casa !

    Tanti baci Mimma

    Mi piace

  3. Buongiorno, bei ragazzi e ragazzine come me. Per colorare gli stucchi in quel modo, specialmente quello della cucina, in stile verista per una sfida con la nipotina (la frutta doveva "uscire" dal soffitto sulle nostre teste) c'è voluto un po' di tempo e di pazienza, invece quella mescolanza di colori nell'altro si fa più presto, ma non è semplice perché non bisogna "sporcare" le tinte l'una nell'altra in maniera sbagliata, ma fondere armoniosamente e bisogna prevedere da vicino l'effetto che farà da più lontano. Per gli inesperti il consiglio è semplice: usate pochi colori a uno a uno partendo dai più chiari , lasciateli asciugare sempre ad ad uno ad uno, NON sbavate gli scuri sui chiari, tenete presente che gli scuri allontanano e i chiari avvicinano, finite strofinando sui rialzi dello stucco una carta vetrata sottile per fare uscire il bianco, che permetterà al motivo dello stucco di essere posto in evidenza. Io mi sono servita degli acrilici perchè asciugano subito e sono molto resistenti. Nel caso siate inesperti, lavorate a pezzo a pezzo e usate SEMPRE POCO COLORE alla volta. Se infine siete proprio negati per la pittura, prendete un  solo colore, per esempio quello del divano ( la precisa sfumatura: portatevi un campione di stoffa o di pelle e controllate coi vostri occhi alla luce del giorno quello che vi danno) , va bene l'acquerello, una volta asciutto potete sfumarlo con una spugnetta bagnata e strizzata nell'acqua, siate uniformi, ma senza preoccuparvi della perfezione assoluta. Quand'è asciutto, fate venire fuori i rialzi con la carta vetrata e colorate bene gli orli perché, una volta che lo stucco sarà appeso, non devono vedersi rimasugli bianchi intorno. Quando fate le tende, ripigliate la tinta dominante, vedrete che armonia.
    Francuzza, la zuppiera che intravedi non è bianca, ma rosa ed è stato un servizio di piatti che papà e mamma hanno ricevuto al matrimonio nel 1939. Ne ho un'altra bianca, ma manca il coperchio.
    Ma dove ho la testa? Mi sono dimenticata di fotografare lo stucco che ho dipinto per l'ingresso, oggi provvedo e lo aggiungo. Stavolta si tratta di rose e fiori.
    Se volete cimentarvi con la pittura, ricordate un consiglio SEMPRE valido: usatene poca alla volta, il pennello non deve mai sgrondare. È meglio ripetere questa cosa o gli inesperti si scoraggeranno subito.

    Mi piace

  4. Bellissimi da vicino e si vede che  chi ha dipinto non è uno inesperto, c'è il tocco di una mano capace. Mi piace molto dipingere, è tanto che non lo faccio. Io userei colori tenui, chissà perché li prediligo…anche se poi, a cose fatte i colori belli accesi come hai scelto tu fanno un bellissimo effetto.
    Buona Domenica !

    Mi piace

  5. Buonasera, ragazze, mi appresto al meritato riposo, sempre che mi riesca di dormire. Va bene, Chiaretta, allora aspetto notizie dal tuo nuovo blog, e del vecchio cosa ne fai? Coraggio, Paola, rimettiti a dipingere, anche i colori tenui vanno benone. Io ho i muri della casa pieni dei miei quadri, non mi rimane spazio. Ciao e vivete felici.

    Mi piace

  6. Wow, Mimmina, avrei qualche domanda tecnica da farti…ma al momento , soprattutto guardando la terza foto, mi limito a spasimare..
    A tratti a bocca chiusa a tratti a bocca aperta..

    Mi piace

  7. CaraMimma,
    Toglimi una curiosità. Ma nella Tua cucina si può anche cucinare ? (Non badare ! Sto scherzando). E’ tutto molto bello. Complimenti. Ciao.
    Mimmo

    Mi piace

  8. Buonasera a tutti… oggi pomeriggio sono andata col muratore e l'idraulico a scegliere le mattonelle e i pezzi per il secondo bagnetto in restauro. Accipicchia che prezzi. Mi sono ritirata verso le venti, ho cenato ed eccomi qui a dirvi ciao. Marzia, non è difficile colorare gli stucchi, nei precedenti commenti ho spiegato come faccio. Ci sono piccoli accorgimenti che permettono la buona riuscita anche agli inesperti. Grazie di tutto, vivete felici e dormite sereni, domattina ci sarà il nuovo post, la Pasqua si avvicina ed io festeggio così.

    Mi piace

  9. Belli i tuoi stucchi, colori stupendi… brava. Quanta energia positiva si sente sempre in questo tuo blog… io sto attraversando un momento triste, ma passerà. Proverò a colorarlo, come fai tu.
    Buona Pasqua serena e felice!

    Mi piace

  10. Perbaccolina, Torrevento-Mimmo, i nostri due commenti ieri sera si sono incrociati. Certo che nella mia cucina si può anche cucinare, le ricette che vi ammannisco sono tutte preparate o da me oppure da mia sorella e la nipotina Mariachiara, cerca "ricette" nelle categorie e ti leccherai i baffetti. Comunque presto vi fotograferò anche la cucina, così potrete curiosare meglio e ci sentiremo come se ci facessimo visita. Gradite un cannolo messinese? Ah, ah, ah, la ricetta precisa è stata pubblicata su questo blog, si intitola "lode del cannolo".
    Quando ieri pomeriggio sono andata col muratore e l'idraulico a scegliere i pezzi e le mattonelle del bagno, tutti erano morti di fame e cercavano qualunque cosa da mettere sotto i denti, l'unica sazia ero io, che a pranzo mi ero mangiata un magnifico piatto di pasta con ragù e salsiccia , e non si trattava del ragù pronto, preferisco quello mio, con tanti pisellini.
    Violetta, i momenti neri e anche nerissimi li abbiamo tutti, ultimamente ho scritto poesie impubblicabili. Ecco.

    Mi piace

  11. Non finirò mai di stupirmi
    sei semplicemente un vulcano di idee
    complimentissimi
    un sorriso
    un abbraccio
    Chiara

    Ps: Tutti magnifici ma
    il mio prefereito è quello azzurro della salotto.

    Mi piace

  12. Cara Mimma.
    Ma ce l'hai il porto d'armi per dirci tutto ciò che ci dici per ingolosirci (e ci riesci benissimo) e per farci rimanere, per così dire a bocca aperta, con l'acquolina in bocca e con la previsione di un dolcissimo infarto gastronomico. (uso il plurale perchè ritengo di parlare anche a nome dei Tuoi numerosi lettori, che avranno avuto le mie stesse sensazioni. Pertanto non è un plurale maiestatis. I baffetti non li ho e se non mi immagini così faresti un'opera di bene, a mio avviso. Scusami per tutte queste frasi scherzose. Mi danno un pretesto per scriverTi. La Tua deve essere una gran bella famiglia. Ovviamente non già, solo, per le ricette e la gastronomia. Ciao e buona Pasqua)(A tutti)
    Mimmo

    Mi piace

  13. Ah, ah, ah, mi siete tanto cari e ricevere i vostri commenti è bellissimo. Mimmo, sei forse siciliano anche tu? Così non hai i baffetti, meglio, preferisco gli uomini con la faccia rasata. Ho fotografato la mia cucina dalle varie angolature,  poi ve la faccio vedere, è un po' piena di cose, ma ho tutto a portata di mano e questo è fondamentale, odio cercare il mestolo all'ultimo momento oppure il rotolo nuovo della carta per farne tovaglioli d'occasione. Ci stipiamo sempre in cinque a mangiare lì dentro, ognuno collabora, per esempio c'è stato un tentativo di cotolette bruciate l'ultima volta. Insomma ci arrangiamo. Alla fine il caffè Mimma: un peccato mortale che sicuramente ci risveglia.

    Mi piace

  14. Grazie, miei cari. La prossima volta vi farò vedere come ho combinato la cucina per avere sempre tutto sott'occhio e a portata di zampa. Adesso ho sfacchinato abbastanza per casa e mi tocca un po' di relax, domattina tornano gli operai e speriamo che tappino il buco nel bagno da ristrutturare, quello dal quale escono tutti i tubi, perché i gattini lo usano come porta sempre aperta.
    Sai, Mirka, hai proprio ragione: fare qualcosa di inutile, bello solo per gli occhi.
    Quanto ne abbiamo bisogno.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...