Poetesse

Nel periodo natalizio mi sono arrivati due preziosi libri di poesie, che voglio illustrarvi in ordine alfabetico: il primo l'ha scritto Emma Barberis, che ho conosciuto sul club poeti, e si intitola Il viaggio.

Libro di Emma
Si tratta di un viaggio sia esteriore, cronologico, attraverso la vita di figlia e di donna, che interiore. Ne esce fuori una scrittrice raffinata e una creatura sensibile fino alle delicatezze più intense.
C'è un ricordo struggente delle proprie radici e del padre, rimasto come sospeso nella sua vita in un colloquio mai portato a termine né interrotto, una forte passione per la musica, che egli le ha instillato salutandola con una canzone di Sinatra ogni volta che si separavano ed un sentimento di compartecipazione alla vita degli altri amici o conoscenti come nella poesia Il portinaio: "Renato è partito…sessantaquattro famiglie sono orfane adesso".
Questo poemetto è come "un uomo disabitato che rinasce": l'espressione è di Emma, nella poesia Gli occhi si fanno piccoli, che vi trascrivo integralmente.
 
Gli occhi si fanno piccoli
in questa notte dove la neve
non può coprire le stelle
 
Un Natale vecchio di anni
percorre la tua strada,
raccoglie scaglie di luce
intorno ad un uomo disabitato.
 
Poi,
gli occhi si aprono
in un mattino senza nebbia
e tu rinasci.
 
Il secondo volume di poesie è di Flavia Isetta, anch'essa conosciuta sul club poeti, dove ho commentato una sua poesia assolutamente ermetica, che tracimava dolore, mi è venuto di scrivere "come per la morte di una sorella". Flavia mi ha risposto con una mail tramite club nella quale mi confermava che, appunto, aveva perduto la sorella amatissima. Così siamo diventate amiche e sorelle poetiche: eravamo state riunite misteriosamente.

Libro di Flavia
Vi voglio far leggere una piccola poesia pubblicata nel volumetto di Flavia, poche parole ed un'immensa vitalità doloramorosa. Sentite quale bellezza:
Con te
La gatta che miagola.
Il mio furente dolore
lasciato lì a perdersi tra strepiti inutili.
Cerco tra case i luoghi,
erranti fantasie oramai.
Agito il ventaglio per sentirti nel vento.
 
Poi c'è un altro verso che mi si è conficcato dentro, quel "rivestiremo insieme le nostre vecchie bambole", che conclude la poesia  Nell'altra parte. Al di là della vita terrena, Flavia spera in una sopravvivenza dove riprendere l'idillio interrotto crudelmente in terra dalla malattia. Non si accenna a un Dio o a una qualsiasi fede, qui c'è semplicemente la fede nell'amore, che non può finire perché è amore. Una bellissima ampiezza universale oltre le credenze.
Altri dolori gravi emergono dalle successive poesie, come in
Padri e figli:
È il desiderio di morirti accanto
per continuare a poterti vivere.
È il desiderio di morire insieme
per non riuscire più a deluderti.

E c'è il ricordo della "giovane madre" che la chiamava perché si era fatta sera e doveva rientrare a casa. I poeti danno voce a tutti questi struggimenti della vita, gli affetti perduti, il cerchio che si deve ricomporre.
E poi, ci sono gli oggetti che su questa terra ci siamo scambiati in gesti amorosi, come quell'orologio dal quadrante sciupato. Io, invece, conservo un colino di alluminio della mamma, lo tengo sempre a vista e lo uso perché è soltanto un po' ammaccato. Lì dentro lei filtrava il latte prima di bollirlo quando io e Iole eravamo piccole. Ha tutto il sapore della vecchia vita.
Così la poesia di Emma e Flavia diventa la mia poesia e la nostra poesia è universale, in un presente che ingloba passato e futuro umani.
 
                                          Domenica Luise

 
 
 

22 pensieri su “Poetesse

  1. Bellissime proposte, di due poetesse che meritano approfondimento e attenzione.
    La presentazione evidenzia la bellezza di versi e di contenuti, d'altra parte a una poetessa non possono sfuggire i riferimenti più appassionati di un dialogo interiore, quello che sempre si instaura tra mente e cuore di chi scrive poesia, eccellente poesia.
    Grazie, Mimma, a te e a Emma e Flavia.

    "Mi piace"

  2. Bellissime le poesie proposte delle due poetesse tue amiche, Mimma, e noi ti ringraziamo, di cuore, per avercele presentate.

    Un caro saluto alle autrici, un bacio a te, cara.

    "Mi piace"

  3. grazie anche da parte mia per questi consigli: credo che nel panorama poetico italiano le donne siano attualmente quelle che brillano maggiormente….almeno in questo, soprattuto in questo, non solo in questo!

    "Mi piace"

  4. Molto coinvolgente questa tua presentazione scritta-dipinta.
    Piena di cuore come sai essere tu.
    Un adeguato biglietto di presentazione per versi intensi che meritano adeguata lettura.
    Grazie da Grazia, amica dolce.

    "Mi piace"

  5. Buongiorno, signore, benvenute e sempre bentornate. Senza nulla togliere ai poeti uomini, credo che in questo momento la poesia femminile stia emergendo dai tegami e dalle pappine. È un gran bel vedere.  La parità uomo-donna è anche nell'uso del proprio tempo libero.  Ognuno, in quelle ore disponibili per sè, deve fare quanto gli aggrada. E se vogliamo giocare a fare i poeti e le poetesse tanto meglio che fumare, drogarsi oppure ubriacarsi nei festini a luci rosse.

    "Mi piace"

  6. è molto bello quello che hai fatto,farci conoscere le tue amiche ed il loro cuore. La condivisione continua e fiorisce.
    Molto belle le poesie,il dolore che si trasforma in versi che accarezzano il dolore stesso
    un abbraccio cara Mimma :*

    "Mi piace"

  7. Mimma cara, ammiro molto la Tua generosità (da buona siciliana!) e apprezzo le palpitanti verità delle due poetesse ,due voci poetiche   davvero interessanti che ,giustamente , hai valorizzato …grazie

    "Mi piace"

  8. Una presentazione fatta col cuore, le tue intense parole scolpiscono e accarezzano: si sente la tua profonda stima e ammirazione per le due poetesse. Un incontro di anime il vostro, bellissimo, e le poesie che pubblichi sono profonde e raffinate, nella prima si sente il dolore della perdita, e nella seconda il desiderio di non voler soffrire alla scomparsa del proprio genitore, tanto da giungere a pensare di voler morire assieme.

    Grazie per queste segnalazioni, Emma e Flavia lo meritano.

    un caro abbraccio
    annamaria

    "Mi piace"

  9. Hai fatto una splendida presentazioni di questi due libri e di queste due bravissime poetesse, tanto che, dopo avere  letto le tue parole e i loro versi, sembrano care amiche, accomunate a noi tutte/i da un dolore e una sofferenza abtica e sempre nuova che fa parte del nostro vissuto quotidiano.

    "Mi piace"

  10. Sento come un caloroso abbraccio alla vita senza dimenticare nulla…
    e il nulla fa capitare il caso…. tutto ha un significato…
     GRANDE E' LA TUA CAPACITA' ESPRESSIVA MIiMMA!
    E io ti ringrazio per cio' che mi sai donare e di quello che riesci a trasmettere a tutti noi!
    Belle anche le poesie! Complimenti alle poetesse!
    UN BACIONE!
    Chiaretta

    "Mi piace"

  11. Amici miei, buongiorno e che la vita sia sempre generosa con voi: lo meritate per le parole di condivisione poetica che avete scritto. Siete più tiepidi di un termosifone quando fa freddo come in questo momento. E va bene. Ho attaccato i bottoni della mia camicetta preferita, che stavano partendo insieme per il lungo uso: mi piace tanto che ne ho comprato un'altra quasi uguale e con gli stessi colori. Arrivata all'ultimo bottone ho deciso di riposarmi prima di concludere l'opera. Uffa, uffissima, molto più uffissima assai. Dopo di che la laverò e ammorbidirò manualmente e la stenderò all'ombra, ecco. Nel frattempo è venuto il mio medico a controllarmi le spalle, io gliel'avevo detto che stavo bene e non c'era bisogno, ma lui ha risposto che sarebbe passato ugualmente. Difatti sto bene, dovrei solo evitare di andare a zappare in giardino per piantare le ultime talee di rose, ah, ah, ah. Però il raffreddore mi ha lasciato stanchezza, e questo non mi piace affatto. Ho in mente un raccontino per divertirci insieme, chissà cosa uscirà? Quasi quasi, invece di attaccare l'ultimo bottone, lavare la camicetta e piantare le talee… cucinare, però, debbo cucinare. Adesso scelgo tra tutte queste eccitanti cose da fare. Dice che il blog è un diario, più diario del mio…Ciao.

    "Mi piace"

  12. Grazie, Mimma carissima: sono onorata e commossa dalle tue parole, che rispecchiano le mie, entrano davvero in me, con quella sensibilità, chiarezza, generosità, con quella consuetudine alla poesia che ti sono proprie. Grazie anche alle amiche poetesse che ho sentito vicine nella nostra “sorellanza” poetica e anche femminile e che abbraccio tutte, insieme a te, con affetto sincero.
    Flavia

    "Mi piace"

  13. Grazie, Car, sempre così presente su questo blog e benvenuta Flavia, ogni tanto il carattere ingigantisce di suo, non preoccuparti,  ordinaria amministrazione. Hai ragione, è una "sorellanza" poetica molto armoniosa.
    E concludo con un abbraccione mimmiano e la buonanotte: siate felici.

    "Mi piace"

  14. I miei complimenti e i miei auguri alle due poetesse Emma e Flavia, già da questi assaggi si assapora la loro bravura, dev'essere un piacere enorme riuscire a racchiudere in un bel libro il succo di un'anima poetica, ancora i miei auguri !
    Grazie Mimma

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...