Gli affamati

Il divoratore di dolci

In questa foto si può ammirare mio nipote Giovanni in fase di degustazione.
I dolci sono belli a vedersi, buoni da mangiare e orribilmente ingrassanti.
Giovanni, per tenersi in linea, fa sport e ad ogni pasto mangia il primo oppure il secondo. Ai dolci non rinuncia, ma è giovane e tanto basta.
Io, invece, sto riconquistando qualcosa di simile alla mia linea con l'eliminazione totale dei dolci, ho finanche sostituito lo zucchero nel caffelatte con l'aspartame. Abuso di frutta e verdura, soprattutto mele verdi e ho portato al minimo i farinacei e i grassi.
Mah. Glicemia e colesterolo ancora piangono, ma persisto, perdo i chili lentamente, ormai sono dodici di meno da fine gennaio.
Salgo e scendo le scale senza più aggrapparmi né affannarmi, non è piccola conquista.
Tutto sta a non ricominciare coi biscotti nel caffelatte, mi ci verso i cereali classici, che sono buonissimi e chi si contenta gode.
Se siete in dieta non  eccedete con i sostituti dello zucchero, non ve n'è bisogno e non fanno bene. Pare che il nostro cervello divenga succube dello zucchero semplice. I primi tre o quattro giorni di dieta sono penosi, dopo ci si abitua sempre più, specialmente quando si chiude docilmente al giro vita il nostro pantalone ancora nuovo nel quale tre mesi fa scoppiavamo.
Ogni sei chili eliminati è una taglia di meno: pensiamoci. Non per vanità, ma per la salute. Solitamente si può stare bene, malgrado la ciccia, fino a quaranta, quarantacinque anni, il colesterolo, i trigliceridi e il resto sono ancora accettabili, dopo di che, dall'oggi al domani, la situazione precipita e ci ritroviamo con 312 di colesterolo e il diabete incipiente.
Mi viene in mente un verso di Dante: "Qui si parrà la tua nobilitate".
Che in questo caso significa: qui spiccherà la tua forza di volontà.
Se poi la carne è debole e ogni tanto peccate a base di pasta al forno, gelato al gianduia sia pure senza panna, parmigiana con le melanzane cotte in padella inaderente e grazioserie del genere, niente paura ricominciate subito senza rinunciare. Uno sgarro, ogni tanto, ci sta bene, non lo consiglio perché dopo vi ritroverete più deboli, ma se capita pazienza. Almeno, non esagerate.
Niente doppie porzioni.
E adesso ditemi: come fate a mantenervi magri? Fuori i trucchi.
E confessate: come, eventualmente, avete fatto a ingrassare tanto?

                                                                         Domenica Luise
                                                                 ( Fotografia di Mariachiara Crisafulli )

Annunci

22 thoughts on “Gli affamati

  1. BRAVA MIMMOTTA;

    Chissa' come volerai vispa tra ramo e ramo cinguettando piu' allegramente  del solito.Anche io facco le melenzane grigliate quando sono a regime, cioe' da una vta.Comunque il tuo viso e' bello ed ha un'espressione molto accattivante ed un sorrisetto che mi piace tanto.Grazie dei consigli, o spesso m faccio degli autogol pazzeschi soprattutto quando ……sempre!Mi lascio tentare dal pane, In Sicilia ne ho mangiato di squisito(pachno)Ma da oggi verde, verde, verde.UN RAMARRO:)Ciao e grazie__Nicole

    Mi piace

  2. allora, come ho fatto a ingrassare? Mangiando le cose buone, quelle che mi piacciono di più, e non sono i dolci, ma i rustici, pizzette, salamini, pizze margheriite…mmmmpoi come ho fatto a dimagrire?, ahimé,rinunciando alle cose di cui sopra e intristendo.come faccio adesso? resto tonda.un abbraccio, Mimmina l:)

    Mi piace

  3. Dopo i quaranta anni, ma anche un po' prima, il metabolismo cambia e  se non ci si muove  a sufficienza  si prendono 2 kg all'anno. Stare molto al pc non è molto salutare, da questo punto di vista, la vita sedentaria fa malissimo anche perché pur stando seduti ci viene una gran fame lo stesso, anzi di più. La terapia migliore per star bene e passare molto tempo all'aria  aperta, con la scusa di qualche attività, tipo giardinaggio. Oppure fare lunghe passeggiate di un'ora al giorno: fa benissimo all'umore e ci fa bruciare scorie dannose e assimilare meno calorie.Rinunciare al pane  e pasta meglio di no, magari ridurre la quantità, e comunque le diete drastiche sono pericolose, os i mangia  tutto con moderazione oppure meglio rivolgersi ad un dietologo, che ci dosa gli alimenti e ci tiene  sotto controllo, è la cosa migliore quando si vuole perdere tanti kili.La signora che mi fa gestire il suo piccolo orto, ha 76 anni, ha perso 15 kili seguendo la dieta del dietologo ed ora la sua pressione sanguigna è perfetta e tutti i valori sono in ordine, almeno così mi ha detto, e ora sta facendo la dieta di mantenimento che non gli costa neppure molto sacrificio. Anche tu Mimma sei riuscita a scendere di molti kili, a quanto hai detto, però se i valori non vanno ancora bene forse devi modificare qualcosa nell'alimentazione, non so, forse un bravo dietologo o nutrizionista può darti i consigli giusti.Cmq bravissima per la costanza ed i risultati, non è poca  cosa !

    Mi piace

  4. Ps. Dimenticavo, io vorrei mettermi a dieta mangiando meno, ma non riesco, per ora non ho i soldi per andare dal dietologo e quindi semplicemente cerco di non abbuffarmi e di muovermi di più, ma sono tondetta  troppo tondetta (almeno 8 kg di troppo ), dovevo pensarci prima di prenderli questi kili, forse

    Mi piace

  5. Io trovo che un alimento molto ingrassante sia il pane.Per il resto, io mangio di tutto, ma in modica quantità. Per ora mi barcameno, ma un chilo o due lo perderei volentieri!

    Mi piace

  6. ….che sono buonissimi e chi si contenta gode….ah,ah,ah!12 chili in meno vanno festeggiati, Mimma è un successo impensabile per me. Non solo il tuo corpo ringrazia ma anche la tua mente, visto lo scoppiettante umorismo con il quale ti racconti e la fantasia che ispira le tue favole.Bene bene; veniamo a me: sono perennemente in sovrappeso  di tre o quattro chili; cosa ci vorrebbe se non un po' di buona volontà e i …cereali…ma…mi manca la nobilitade, chissà che non la trovi, ora che ti ho letto e visto che si può.Complimenti!!!franca

    Mi piace

  7. Le diete fai-da-te non vanno mai bene, il nutrizionista ci vuole, ma non a tempo indeterminato…dopo due anni il dimagrimento e la normalizzazione dei valori dovrebbero essere cosa fatta. Dimagrire di colpo è assurdo e fa male, i primi chili scendono rapidamente togliendo i dolci e riducendo pizze, rustici (ahi) pane, pasta e grassi, insomma, è necessario mangiare moderatamente, poi si prosegue lentamente e con criterio. Per il resto, nessuna tristezza, solo un po' di scoraggiamento ogni tanto, può capitare. Anch'io sto facendo giardinaggio, è bellissimo e so già che mi stancherò sempre meno di giorno in giorno. Sì, il troppo computer fa male al corpo, ma poiché mi fa bene allo spirito… le due cose si compensano. Ah, ah, ah. Vivete felici e allegre.

    Mi piace

  8. I cibi succulenti fanno inevitalbimente ingrassare, se poi aggiungiamo la mancanza di moto e la permanenza alla sedia per soddisfare la nostra passione, pc e scrittura, le calorie restano nel corpo. Io cerco di non esagerare, ma che fatica! Non sono grassa, ma se mi lascio andare i chili salgono e non mi piace proprio per quei pantaloni che non si abbottonano.Da giovane bruciavo tutto e non avevo regole, ma si sa dopo bisogna fare attenzione.Complimenti al tuo peso forma recuperato.Ora poi con il lavoro che stai affrontando, altro che bruciare le calorie!buon proseguimento di giornata.un abbraccioannamaria

    Mi piace

  9. Quanto hai ragione, Annamaria, per ora sono ridotta con un fornelletto da campo in un angolo e, per mia buona sorte, il forno a microonde, passo il mio tempo ripulendo, scartando le cose da gettare e cercando di orientarmi nella mia nuova dispensa, che ho momentaneamente trasferito nello studio. Per arrivare al frigorifero mi introduco in uno stretto passaggio nel quale, a gennaio scorso, non sarei entrata, saltello su alcuni fili elettrici e poi risaltello per tornare schivando i mobili accatastati. La vispa Teresa. Mah.Oggi pomeriggio, alle quattordici, nell'ora sacra del mio pisolino, aspetto il falegname per montare i mobili della cucina, finalmente rimessa a posto. L'elettricista col suo aiutante, ieri, hanno fatto un ottimo lavoro, ho la casa piena di prese per tutte le necessità,  le vecchie sono state confermate tranne quella che finiva dietro un pensile e le nuove sono ad altezza umana, non mi devo chinare fino a terra in strane genuflessioni per raggiungerle. Mi considero soddisfatta. Hanno esplorato ogni angoletto in giardino ed oggi (alle sette e trenta del mattino: orrore) tornano per mettere a posto l'ingresso ed altre cosucce. Insomma, vi dico ciao adesso: ieri sera sono crollata alle venti, a mezzanotte mi sono svegliata, tra poco dovrò ri-dormire o domattina non sto dritta.Aggiungete a tutta questa baraonda un po' di giardinaggio, e certo che non mi viene nemmeno voglia di mangiare. Stasera la cucina tornerà al suo posto e vedremo, per adesso ho campato quasi di rendita attingendo al surgelatore. E dopo questa narrazione tragica notturna, vi abbraccio tutti. Dormite bene, ronfate alla grande e svegliatevi pimpanti.

    Mi piace

  10. Mammamia cara mimma la dietaaaaaaa, dolenti note.Ora che non posso muovermi e il morale è in cantina, la nutella è a portata di bocca: una spalmata qua e una la. Ho nascosto la bilancia, mi mette ansia e cerco di indossare indumenti senza cintura, cioè a vita larga….moooolto larga. Sono in attesa che mi chiamino dall'ospedale per togliermi un chido, la situazione è di quelle lunghe, lunghe, lunghe. Quando il tempo non passa mai e tutto si accumula qualche gioia nel cibo bisogna colmarla. Ok, quando potrò camminare come si deve (mano sul cuore) dieta e palestra oppure passeggiate nel parco.Ieri ho impastato la pasta per la pizza, poi però è venuta la fidanzata di mio figlio a guarnirla ed infornarla….mmmm che delizia….ciao carissimacomplimenti per la tua riuscita in perdita di peso e buon giardinaggio,mi raccomando nelle ore meno calde, altrimenti sai che insolazione…Un sorrisobaciChiara

    Mi piace

  11. mI chiedevo…giusto così per rifami la gola…che doce sta divorando tuo nipote? Lo so, lo so è un peccato di gola…ufffima dimmelo lo stesso.AncoraChiara la golosona

    Mi piace

  12. Buonasera, signore e complimenti per il vostro sano appetito. Il dolce che mio nipote sta facendo fuori si chiama kebub, così afferma mia sorella Iole, la foto è stata scattata da Mariachiara a Perugia, alla fiera del cioccolatto. Gnam gnam. E adesso vado a prepararmi la cena: patate e cipolle lessate, una fettina di provoletta, una mela verde. Quale goduria. Intanto i chili perduti sono diventati quattordici e va bene così.

    Mi piace

  13. Mia cara Mimma ho messo su peso, e mi confesso non ho mangiato dolci, ma frutta secca. Ne vado pazza e sto sempre a sgranocchiare noci nocciole, mandorle, pinoli, fichi secchi…tutto quello su cui riesco a mettere le mani travasa direttamente sotto i denti…a sera mi fanno male le mascelle…e non riesco o forse non voglio smettere.Qualcuno dovrebbe resettarmi il cervello, ma vediamo di fare qualche buon proposito…ma sai le vie dell'inferno ne sono lastricate Un bacionefrantzisca

    Mi piace

  14. Coraggio, Frantzisca, la frutta secca deve essere eliminata e sostituita con quella fresca, a meno che tu non ti piaccia più rotondetta e le analisi vadano bene.Comunque la differenza fra ai dolci e la frutta secca è nel valore nutrizionale: la manipolazione e la cottura prolungata ammazzano le vitamine, preferisci le crudità. Per esempio nella marmellata rimane ben poco tranne un'enormità di zucchero. Difatti consigliano di non stracuocere le verdure perché perdono vitamine man mano.Qualche noce, mandorla e nocciola ogni tanto fanno bene per le sostanze buone che contengono, ma ne bastano pochissime per sforare un giorno di dieta.Peccato. Anche io, quando viene l'inverno, sgranocchio e ingrasso.

    Mi piace

  15. Cara mimma, buon pomeriggio, tuo nipote innanzitutto ha una faccia da tremendo tipo uno che dice: Alla faccia tua!! Proprio ieri sera ho incontrato alcuni amici e una (sovrappeso) diceva che sta considerando il suo rapporto con il cibo, ma serenamente, senza imporsi diete sfibranti.E' una ex sportiva (pallacanestro agonistico), ha smesso con lo sport per l'età, ha smesso di fumare ma non ha smesso di mangiare!Anch'io mi trovo a riconsiderare il mio rapporto col cibo, è una questione di testa, bisogna vigilare su sè stessi, come in ogni campo della vita per non andare a catafascio. Il tuo pezzo mi è di aiuto perchè incoraggiante, perchè parla di un'esperienza per cui è molto utile. Grazie carissima, ma hai finito con i lavori? (so bene cosa stai vivendo, ma dopo non ci pensi più).Un abbraccio stretto, a prestoAngela-anais

    Mi piace

  16. Buonasera, cara Angela, è vero, mio nipote, in questa foto, ha una faccia esilarante. Nemmeno io mi sto imponendo dieta ferrea, quel poco che faccio è sufficiente a dimagrire e stare meglio, non è necessario esagerare, basta un po' di attenzione e molta pazienza.I lavori procedono bene, è un gruppo di persone a posto, di cui sono contenta, certo anche qui debbo avere pazienza. Mi sono fatta un angoletto nello studio dove tengo le vettovaglie e cucino su un fornelletto da campo, mi aiuta molto il forno a microonde. Lunedì dovrebbero finire i lavori di idraulica e potrò entrare in possesso del nuovo bagno e della cucina rimessa a posto, se non lunedì magari martedì, poi procederanno col salone e l'ingresso. Dopo di che la prima porzione della casa sarà finita.In giardino hanno concluso pure, bisogna soltanto finire di pitturare.Loro lavorano e io mi stanco. Domattina viene l'elettricista, poi spero che sabato mi lascino in vacanza, eh, eh.Non voglio slittare troppo verso i calori estivi, ieri e oggi abbiamo avuto uno scirocco infernale e soltanto adesso sto riprendendo respiro.La notte mi sveglio e poi di giorno muoio di sonno. Uffa.Buonanotte, dormite felici.

    Mi piace

  17. Troppo forte. Mimma mi farai morire dal ridere. Scusa lo so, è un argomento serio ,ma la serenità con cui lo tratti……e poi se leggo i commenti , come quello di Crì che ama salatini e salamini. troppo forti ! benedico il giorno che sono finito su questi blog!A risentirci. Anzi ora vado a mangiare e assaggerò qualche cosa anche per te. Io sono uno di quelli magri anche se mia moglie dice che ho le maniglie dell'amore. Ahahahahahah!Un saluto dal falconiere

    Mi piace

  18. falconier, io mi sto divertendo tanto, difficile che prenda sul serio questo argomento…è vero che fino all'ultimo controllo le mie analisi erano ancora sballatissime e quindi debbo fare dieta a forza per ragioni molto serie, ma cosa vuoi se me la spasso ugualmente? Chi se ne importa? Toglietemi tutto, ma non la poesia e la mia fede, e chi me le tocca? Solo io le potrei rifiutare. Sono ricca davvero, posso fantasticare come più mi piace, inventare metafore, favole, disegnare, dipingere e adesso mi sto ristrutturando la casa su mio progetto, il giardino sta venendo benissimo e le mie gattine vi si aggirano, a me basta poco per gioire e voi, su questo blog, siete sovrabbondanti. Vi ringrazio tutti, vivete felici, magri e contenti.

    Mi piace

  19. Mimma la tua serenità trasmette serenità e si riesce anche a mangiare moderatamente con l'animo tranquillo.Sono contenta che la tua casina sta diventando ancora  più bella e accogliente e i micini  si godono finalmente il giardino !!

    Mi piace

  20. Buongiorno, buongiorno, gli uccelli cinguettano sugli alberi qui intorno, le mie gattine hanno pianto qualche miagolio straziante perché vorrebbero andare nel "loro" giardino delle delizie, ma tra poco arriva la truppa quasi al completo, la prima cosa che dovranno attaccare nel bagno nuovo è l'acqua, subito metterò in moto la lavatrice, che avrà molto da fare, ho la mia stanza piena di roba sporca e mi apro varchi verso qui e verso lì fra pacchi di cartone e dispensa sostitutiva nello studio, uffa, il peggio è passato. Non oso immaginare come sarei stata se in questa casa avessi avuto un solo bagno.  Sono piccolini, ma utilissimi entrambi.Ieri sera, in un lampo di lucidità, ho cucinato sul mio fornelletto da campo una pentola di patate, cipolle e zucchina lunga con un cucchiaio di concentrato di pomodoro e sale, fa benissimo ai reni.  Vediamo se è mangiabile senz'olio, così mi godo una mozzarella "vera" oltre alla fettina di filetto obbligatoria, che condisco con olio, aglio e sale. Sì, lo so che la dieta è spartana, ma poi domenica prossima vado in vacanza e sgarrerò non poco, temo.Sono stata una golosona, ecco.Paola, tu dici una cosa essenziale: con l'animo tranquillo si riesce a tenere una dieta facilmente. Io non faccio tutta questa fatica. Quando arriverò a sentirmi meglio (ancora non ci siamo) e camminare più agevolmente, mi fermerò. Già sono molto migliorata. Se una persona è serena trova pure amici, corteggiatori e belle occasioni, se invece è un lamento perpetuo no. E facciamoci coraggio per vivere contenti noi stessi e quelli che abbiamo intorno.Bada che aspetto la foto alla quale accenni, sei un'eccellente fotografa.Appena nel pomeriggio vanno via gli operai libererò le gattine e mi dedicherò a un po' di giardinaggio, salvo contrordini.Non mi sembrerà vero entrare nella "mia" cucina e vedere l'acqua che esce nuovamente dal rubinetto.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...