Il violino dispettoso

Mimma violinista

Stride
rendendo imperfetta l’armonia
come un colore assurdo
a zig zag nell’arcobaleno.

E mescola
al miele le mandorle amare
quando l’anima si riempie di rose.

La voce stonata del coro
serve al chiaroscuro. Il fulmine nero
ha messo in evidenza la luce
e smosso fino a riva i tesori sommersi:
l’amore, il dolore
ed il gioco.

                                                                             Domenica Luise
                                                               (Elaborazione grafica di Domenica Luise)

Avviso urgente
È stato prorogato il termine per la presentazione delle favole da pubblicare
in antologia
, per saperne di più fate clic QUI

 

Annunci

20 thoughts on “Il violino dispettoso

  1. Miele e mandorle amare, Mimma, ché il dolce è sempre  attenuato dall'amaro.Però i tesori sommersi, tornano a riva. Che bel messaggio di speranza!!!!Un bacioRossella

    Mi piace

  2. un ottimo melange…e sembra udirlo quel violino, voce di contrasti e di pienezza.archetto sia la forza che ne trae gli accordi, la nostra volontà di esprimere l'ineffabile in modalità umane…ti immagino così

    Mi piace

  3. Impressionante come somigli ,nel suo laitmotiv ,l'ultima poesia che ho scritto pochi giorni fa a questa tua. Te la spedisco in privato per via mail.Inutile aggiungere altro, mi piace in modo incredibile.Besos!nunù

    Mi piace

  4. Buongiorno, signore, grazie, siete molto care, ma vi assicuro che io non sono esclusivamente dolce: porto nel mio miele delle mandorle amare, proprio come tutti, e a furia di addentarmi potrebbero anche spezzare qualche dentino intraprendente.Questa poesia è di due anni fa, l'ho ritrovata in uno dei miei quaderni che sto ricopiando al computer, mi è piaciuta e ho pensato di metterla sul blog, poi mi è caduto sotto gli occhi il fotomontaggio nel quale suono il violino e dove di mio c'è la sola testa, ci ho aggiunto intorno i colori che ho voluto, li ho sfumati come mi è parso e, in un delirio di onnipotenza creativa (?) ho sputato fuori il tutto su questo blog prima del tempo, visto che l'Ape regina ci poteva anche stare almeno un altro giorno.Voglio suggerrirvi di cliccare sul meraviglioso pezzo per violino al quale vi rimanda Cristina Bove: è di inenarrabile bellezza, guardate l'espressività della ragazza che suona, uno dei pochi casi in cui vedere suonare esalta al massimo la musica, che io invece ascolto sempre ad occhi chiusi.Non so come ringraziarvi per i vostri doni di presenza in questo blog, di pensiero e di musica.

    Mi piace

  5. Grazie, cara Mimma, di questo tuo bel pezzo di bravura!Avevo letto ieri la poesia ma non avevo lasciato il commento perché volevo rileggerla con calma.Così stamattina, con il sottofondo della bellissima musica al violino, mi ha fatto un effetto bello e molto significativo.La cosa più bella è che leggendo sembra che ci si soffermi sulle immagini che hai utilizzato, ma quando sei alla fine, ti arriva all'improvviso il senso profondo.Bella anche la composizione dell'immagine.Brava.Ciao,Wilma.

    Mi piace

  6. E' sparito il mio commento, o splinder fa capricci, oppure, è terribile io sono rimbambita.Comunque, questa tua poesia apparentemente semplice, mi fa pensare e riflettere, c'è una duplice lettura ai tuoi versi…aiutano a capire, hai ragione abbiamo bisogno dei contrari per identicare ogni cosa, così le persone, ebbene sì,  è tutto necessario, e tu lo dici così bene.Bella Mimma, bella l'illustrazione.ti abbraccio.frantzisca

    Mi piace

  7. Buonasera, signore…sapeste quanto odiavo, da bambina, giocare alle signore, invece adesso con voi mi piace moltissimo. Passate una serata serena e siate sempre liete. Grazie di essere passate da qui. Un baciotto.

    Mi piace

  8. Buongiorno, signore, grazie della vostra presenza, vivete felici, non sapete che gioia mi dia accarezzarvi sul cuore. Aprite il link nel commento di Cristina, guardate e ascoltate il capolavoro, entrate nel paradiso della musica che accompagna le parole uscite dalla nostra umanità bella e ferita.

    Mi piace

  9. Che bel fotomontaggio! Con un volto così solare, trovo che la tua poesia sia un incitamento alla speranza, da non abbandonare anche nei momenti meno dolci.Bellissima lirica, così armonica e di quell'ironia delicata che accarezza.buona giornatacon affettoannamaria

    Mi piace

  10. Siamo casse risuonanti a volte stridule nell'imperfezione umana che ci sovrasta. E' una poesia densa pronta ad esplodere, sembra un vulcano tenuto a bada per troppo tempo, la poesia e il suo tesoro emergono come lava e ti rivestono di luce. Molto bella e decisamente si percepisce la tua impronta poetica.Rimango stupendamente colpita  anche dalla foto elaborata, bellissimo il sorriso birichino ma limpido che hai incastonato nel fisico mozzafiato da violinista, ma sono sicura che con la dieta ormai sei un figurino, ci riuscissi anch'io ma la vedo duraMimma sei super !!!  kissoliniiii

    Mi piace

  11. Grazie, mie care. È una bella serata serena, mi sono vista tutto il film di Cenerentola della Walt Disney e ho ripensato a quando la mamma si divertì tanto e fummo così felici noi quattro insieme, al cinema, io e Iole eravamo piccine.Più invecchio e più torno bambina e non è tanto un ricordo quanto un rivivere e potenziare.Mi sono accorta che guardavo lo schermo del computer sorridendo.Il violino ha suonato ancora.

    Mi piace

  12. Cara amica, mi è piaciuta tantissimo questa tua lirica per il messaggio che ci dona e per le parole con cui l'esprime. E' vero la vita ha tanti aspetti, ma più che mai e col passare degli anni, mi sembra sia necessario scorgerne i lati duri, dolorosi, negativi perchè senza di essi probabilmente sfumerebbero i contorni della gioia. Poi penso anche, in questo mio commento non ripensato e diretto (ma forse va bene così), che negare gli "ostacoli" e progettare una strada tranquilla equivalga a trattenere gli eventi o a farli implodere, con quelle conseguenze che tanto si temevano e si volevano evitare.Bellissimo anche il fotomontaggio, con la mia Mimma violinista che ancora una volta ci ha incantato con la sua preziosa musica.Un abbraccio, da sorellaFlavia

    Mi piace

  13. È sorprendente come talora i vostri commenti chiariscano a me le mie stesse poesie e, simultaneamente, la scelta dei colori e delle vibrazioni delle immagini con cui le illustro. A furia di scrivere e commentare diventate sempre più acute, anche quando usate poche parole. Grazie, mie care, sono una donna fortunata ad avere conosciuto tanti amici con i quali condividere il meglio di me: l'anima.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...