Oltre

 

 Paesaggio di Mimma


Vedo l’amore con afflusso di stelle
e ghiaccio, fuochi baci
prati sgorganti, carezze
e compassione.
 
Aggiro il toro morto sulla strada
o il sogno nero. Verso il sole
c’è una strada di raggi
solidi agli smarriti
e senza porta né battente
perché tutto intorno è casa mia
ad infinito.
 
Ogni attesa è interrotta, adesso tocco
i profumi che intuii.

 
                                                    Domenica Luise

                                              (Quadro di Domenica Luise, olio su tela, 70 per 50)
 
 

Annunci

25 thoughts on “Oltre

  1. Tra i colori cerco scorciatoie per trovare i miei pensieri da legare al mazzo di fiori che fanno da cornice profumata agli angoli di casa mia…La vita corre via, ma trovo tra lampi di luce ristoro e sollievo e con le dita volte al cielo dell'anima mia…Poesia e dipinto molto, molto belli:-)

    Mi piace

  2. Un Paradiso colto con tutti i sensi, importante caratteristica di questa bella poesia. Il dipinto è bellissimo, se fosse davvero così il Paradiso ci sarebbe tutto il bello e il bene che si possa desiderare!Complimenti, Mimma, per tutto.Con questa tua "visione" inizio bene la giornata di sole, che forse oggi sarà davvero anche primaverile.Grazie, buon dì.Wilma.

    Mi piace

  3. Mimma cara, il  Paradiso è DENTRO DI TE!Davvero  ti cantano le parole , i colori della nostra  TERRA  e la bellezza armoniosa dei paesaggi , i fremiti, gli brividi,  la parte più sussurrata  dell'Anima che dilegua la notte  , ne   respiri la fraganza ALL'UNISONO con le anime gemelle..grazie, Maryline

    Mi piace

  4. La meraviglia delle cose è in te e nel dipinto esplode in tutta la sua bellezza.Stupendi versi, ricchi di una profondità che accarezza il cuore.un abbraccio post-festivoannamaria

    Mi piace

  5. c’è una strada di raggisolidi agli smarritie senza porta né battenteperché tutto intorno è casa miaad infinito.proprio un'esplosione di sentimenti, di bellezza, d'amore!parole e colori vulcanici, dirompenti come una lava e zalpillanti come colori spizzati da un cratere…belli i versi e bello il quadro, sono , direi, quasi palpitanti.

    Mi piace

  6. Che bello tornare a casa tua, Mimma. Che bello leggerti ancora. Ora mi rendo conto di quanto tu mi sia mancata. Voglio rivedere la luce, voglio toccare anch'io i tuoi profumi e spero tanto di stare in piedi questa volta e venire di nuovo da te.un forte abbraccioRossella

    Mi piace

  7. BRAVA!Con la com-passione si possono aggiungere profumi inediti mai neppure percepiti.E questa è la via che porta a Poros in tripudio di sconfinate ricchezze…Passerò con calma.Ciao,Mirka (Bianca 20079

    Mi piace

  8. Un oltre che percepiamo dentro, di amore in espansione, ho trovato bellissima la visione della prima strofa.Quel toro morto, sembra una sconfitta che incontriamo nel nostro cammino, un dispiacere, molto vera la sensazione che trasmette, infatti a tutti verrebbe l'istinto di aggirare quell'ostacolo impressionante.L'immagine dopo è stupenda, l'espandersi del pensiero fino a non avere confini, non c'è una casa a racchiudere l'amore, si può amare all'infinito tutto ciò che ci circonda.Quel profumo mi fa pensare a una felicità raggiunta.Visione poetica in positivo, molto bella !!Mimma hai una scrittura affascinante, condensata di profondi significati.Un abbraccio, bacini, bacini, sei grande !!

    Mi piace

  9. Ciao carissimasono stata via per la S Pasqua.Quindi ti faccio ora gli auguri…un mondo di serenitàe questa poesia.Pasqua di RisurrezioneIl nostro esseresilenzioso si elevaalla croce doloredel giorno a lacrime di madre.Ora è giunto il domaniè luce, è vita.Rinascita di nuove preghierein ginocchio prostratisolleviamo incantati gli occhialla potenza del Sacro Cuore.Amorevole culla al palmoin perdono eterno e grande,si estende a forza nell'animo nostroun dono prezioso, paterno,l'essere amati.ChiaraNon ho dimenticato di leggere il tuo bel poetare,ne sono rimasta incantata.Devo ancora leggere i raccontima ho visto la foto del tuo sorriso mentre gusti un gelato?OGNI TANTO UN DOLCETTO FA BENE AL CUORE.Un abbraccio e un sorriso:una cassata e una torta pasqualina,un tiramisù e…ecc. ecc.senza eccessiSono una golosona, purtroppo!!!!!!Chiara

    Mi piace

  10. E' una visione magnifica la tua, cara Mimma, una visione che esplode in bellezza…illuminando la tua strada, ecco che annulla il buio della morte; oltre nella stagione dell'anima tutti i colori… forse ancora più splendidi di quanto immaginati, come il sentirsi finalmente a casa.Grazie Mimma, un abbraccio pieno d'affetto.frantzisca

    Mi piace

  11. Carissimi amici, ieri sera ero convinta di avervi detto ciao, invece mi accorgo che evidentemente, invece di mandare il commento, debbo averlo cancellato, uffa.Stamattina abbiamo avuto una lunga interruzione di luce per delle riparazioni, hanno rimesso da poco l'energia.Quando ho riviste accese le lucine della televisione non mi è parso vero.Quindi adesso pongo riparo e mi prendo cura di voi uno per uno.Barone rosso, grazie per le tue parole, anche tu hai la mia stessa impressione di insufficienza all'espressività di quello che senti? Con la poesia non si finisce mai. Mia mamma diceva: una donna, in casa, ha sempre da fare, non finisce mai. Ne deduco che la poesia somiglia ai servizi domestici e spero di procurarvi un sorriso: questa, di sicuro, nessuno l'ha mai pensata.Wilma, credo che il paradiso sarà senz'altro meglio dei miei pastrocchi, ci mancherebbe. La conoscenza e l'esperienza di tutto l'amore… debbo confessare che non so immaginare come potrà essere, ma sono sicura che, trattandosi di ogni bene e nessuna sofferenza, ci saremo tutti. Mi debbo fare tante risate e molti voli in terra impediti da mancanza di ali fisicamente efficaci.Maryline, sei molto cara. Ed è anche bello il tuo avatar, un sorriso emergente dai chiaroscuri. Grazie di tutto. È proprio vero, i simili si cercano. L'amicizia somiglia un po' all'amore, è sempre un'attrazione, mancando il lato puramente sessuale può perfino ingannare di meno. Io ne ho un concetto elevato e sto apprezzando molto le mie amicizie virtuali, questo comunicare in poesia è una cosa troppo bella.Annamaria, sempre presente anche tu su questo blog, così affettuosa e fine. Lo sai che ho sempre timore di deludervi, diventare banale e cosucce del genere? Debbo ringraziare tutti voi perché mi mantenete pimpanti le sinapsi e i neurotrasmettitori.Altrimenti sai che noia, magari avrei fatto qualche coperta a uncinetto, ai ferri non sono capace, bisogna contare.Cristina, tu sei speciale e piacevolmente pericolosa per la sincerità, lo so che non fai complimenti e se una cosa ti piace di meno me lo dici, è un patto fra noi due. Del resto, anche se non lo dici, me ne accorgo dal commento. Lo scambio amicale cche abbiamo è una sorpresa sempre fresca.Non mi piacciono i tuoi ultimi due avatar, sono belli ma non sono te, mi piaceva quello dove ridevi.Rossella, il tuo commento mi preoccupa. Sono andata più volte sul tuo blog, ci tornerò di nuovo, perché hai tolto tutto? Perché quel tono di una che non gliela fa a rialzarsi? Io lo so che hai sofferto la perdita della casa nel terremoto e due lutti tremendi a distanza ravvicinata, ti ho lasciata tranquilla a riprenderti lentamente, talora è l'unica cura possibile, ma adesso forza, Rossella, ti stringo in un grande abbraccio, chissà quanta altra poesia bella hai nel frattempo accumulato.Cara Bianca 2007 o Mirka, bene arrivata e grazie delle affettuose parole. Ti accolgo con gioia.Ciao, dolce barchetta di carta Cristina, anche tu regali molto di te ogni volta sia in poesia che nelle foto. È una grande gioia ed un conforto comunicare così tra di noi.Paola, quel toro morto io l'ho sognato. Ero con mio padre in una strada ed era giorno, a terra c'erano molti animali morti, ma mi ha spaventata soprattutto il toro nero e grosso che giaceva davanti ai miei piedi e che ho aggirato prudentemente. Papà ha detto: <Qui c'è stato un circo>, poi ho sentito la voce di mia nipote Mariachiara, che ha aggiunto: <Ci sono ancora animali vivi> e mi ha indicato una specie di baracca (o grotta)malridotta con un buco tutto storto come ingresso.  Il sogno mi ha inquietata, difatti l'ho pure raccontato a Cristina per telefono, così mi si è infilato nella poesia, dove comunque confluiamo. E ci hai azzeccato: il profumo era una felicità raggiunta.Chiara, è una bella poesia d'amore al Cristo in croce, mi tocca molto il verso " amorevole culla al palmo ", in cui si fonde il Natale con la Pasqua in tutto amore.Bentornata, cara, e spero che tu ti sia divagata un po'.Anch'io sono una golosona…via, facciamo buongustaia.Un abbraccio a tutti.

    Mi piace

  12. Frantzisca, a te pensavo contando i commenti, e comunque ho sempre sbagliato perché stavi subito dopo Chiara. Eccomi qui a farti una carezza fraterna per riempire di colori e barlumi ogni tua pena. Grazie per la tua presenza su questo blog, sempre piena di fraternità. Sei bella.

    Mi piace

  13. Sono un po' giù di corda, reduce dal funerale di mia zia…Fa piacere passare qui e tuffarsi nei caldi colori dei tuoi dipinti e nelle belle parole dei tuoi versi…una boccata d'ossigeno!Un abbraccio!

    Mi piace

  14. Buongiorno, signore, benvenute, benvenutissime, molto più benvenutissime assai. Sono felice se il mio blog a colori vi rasserena e conforta un po'. Credevo di avere postato un commento qui stamattina, ma non lo vedo. Accidenti alla fretta! Buon pranzo a tutti, uomini e donne, e vivete felici alla faccia dei guai incalzanti.

    Mi piace

  15. Colori che cantano: estasi, fuochi e luci e versi che si riversano nell'anima, portano via ogni nero e spargono luce. E' tutta una straordinaria e abbagliante sinestesia la tua lirica, Mimma, ed è pari all'essere che non ha più confini: sensi, spazio e tempo si confondono e si riconoscono l'uno negli altri.Non so come spiegarti la mia ammirazione, ancora una volta m'invade e mi meraviglia la forza, quel preciso definire l'ineffabile che è solo di una grande poesia.Ti abbraccio con tantissimo affettoFlavia

    Mi piace

  16. Eccomi di nuovo a bere i tuoi colori, prendo la tua carezza e la trattengosu di me, grazie dolce Mimmati abbraccio stretta, stretta.frantzisca

    Mi piace

  17. Flavia, il tuo commento mi sorprende: comunicare tanto col mio poco. Forse ciò avviene perché parte da un atto d'amore fraterno, per quel minimo che capisco di voi e per ciò che ne intuisco.Grazie, Flavia, ed è una sorpresa sentirvi talmente vicine in certi commenti che toccano radici profonde.Francesca, tu sai che la mia carezza su ogni tuo dolore amore è perpetua. Poi, c'è anche il momento bello della comunicazione poetica, che tanto ci accomuna.Buonanotte a tutti. Un abbraccio sereno.

    Mi piace

  18. L'Amore é in te e in tutto ciò che fai, Mimma.E questo ti rende unica, straordinaria.Grazie, dolcissima amica. Anche se passo poco, lo faccio sempre con grande gioia 

    Mi piace

  19. Buongiorno a te, Annarita, grazie delle tue parole, vorrei davvero essere capace di amare, ma l'amore è come la poesia e su questa terra non ha traguardo, va comunque oltre. Sei sempre la benvenuta quando ti senti di venirmi a trovare, facciamo quello che possiamo con apertura di cuore. Vivi felice.

    Mi piace

  20. Francuzza, se ci pensiamo bene, noi siamo costantemente immersi nella vita, che è beatitudine perché possibilità di amare e ricevere amore. I momenti nei quali prendiamo coscienza del bene che abbiamo sono rari perché non siamo allenati alla gioia. È come per la ballerina di danza classica: per potersi muovere sulle punte come se volasse deve andare alla sbarra tutti i giorni senza abbandonare mai.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...