Notte di Natale

 
Bambino di luce

 

Dio sta per nascere nei giardini di paglia
umana, con vagito di bisogno
e braccia tese. Sono mamma

in parto d’amore doloroso
che osa ridere
malgrado tutto.


Non c’è posto in alberghi decenti
né fra gente di potere, una stalla
con tiepide bestie

e gli ignoranti che affluiscono. La cometa
nella notte infinita.

Infinita.

I canti interni
e quell’innocente generato
nudamente, con guance pudiche

fra mille pensieri.

Cosa cambia? Ieri
oggi
e domani

c’è un lenzuolo di sangue
per culla e sudario.

Ninna nanna
Figlio bello nato da me.

 

                                                      Domenica Luise

(Quadro di Domenica Luise, olio su tela, 40 per 50)

 

Annunci

24 thoughts on “Notte di Natale

  1. Che meraviglia Mimma !! Quanta luce in questa poesia e quell’infinito che si ripete, come infinito è l’amore  e il dolore di quel buio che attende una rinascita. " Figlio bello nato da me " e  che stupenda mamma lo custodisce nel suo cuore, tu.  Bellissima  Mimma, che bella atmosfera ritrovare  dentro di noi l’evento della rinascita. Ti voglio bene immensamente con tutte le mie dolorose pecche e le tue storture. Ti abbraccio cara amica e sorella… bacini

    Mi piace

  2. Sì, buon Natale, care, ogni giorno è rinascita e le nostre storture diventano armoniose vibrazioni. Domani è la ricorrenza ufficiale di una condizione quotidiana: il coraggio di vivere. La presa di coscienza dell’altro da amare così com’è e non come lo vorremmo. L’ammirazione di ogni diversità mentale e fisica, la compassione per il dolore forte, l’allegria delle piccole cose, che invece sono grandi. Vivete felici.

    Mi piace

  3. Struggente questa tua poesia per i tanti profondi significati che sottende; oso dire, però, che quella maternità azzurra la supera in bellezza: nell’espressione della Madonna tutto l’amore e tutto il dolore di colei che sa.
    Buon Natale cara Mimma

    franca

    Mi piace

  4. Nel tuo bellissimo quadro scorgo un cerchio d’amore che avvolge e rimanda le due creature, la Madre e il Figlio, a un’aura colorata di luce. Versi commoventi, di amore, consapevolezza e dolore, struggenti come una preghiera.
    Buon Natale, Mimma cara
    Flavia

    Mi piace

  5. Grazie, mie care, per essermi venute a trovare anche il giorno di Natale, col da fare che avete avuto. L’amore, quando c’è, si vede. Vivete  felici ogni giorno, è vero, non sempre le cose sono serene, ma anche nelle difficoltà abbiamo la poesia, i colori, la creatività e l’amicizia: non è poco.

    Mi piace

  6. Che meraviglia questa poesia, cara Mimma, è una poesia che brilla  d’amore verso l’unico Dio creatore. E’ un verseggiare che rievoca quella famosa notte di duemila anni fa in cui vide la luce un bambino speciale.
    Ti rinnovo gli auguri di vero cuore.

    annamaria

    Mi piace

  7. Ed è bello rinnovarsi gli auguri perché, in realtà, ogni giorno è possibile la rinascita, che non è solo un passaggio dalla morte alla vita o dal non amore all’amore, ma anche un progredire dall’amore ad un amore più grande. Buonanotte: passate una serata lieta, dormite bene e ritempratevi. Ciao.

    Mi piace

  8. Mioddio Mimma a via di correre a destra e a manca mi sto perdendo un sacco di cose. Pensa che ieri notte ero in ospedale da mio padre, per giunta all’Aquila. Ho festeggiato il Natale stappando boccette di Flebo.
    Bellissima invece questa tua proprio perché diversamente "natalizia"
    Un abbraccio e grazie del passaggio da me.Il mio affetto per te immutato anzi in crescendo. Latitante perché travolta dagli eventi, Rossella

    Mi piace

  9. Una volta anch’io ho passato il Natale in ospedale perché mio nipote Giovanni era stato operato ( la colicisti ) e qualcosa era andato storto,  siamo stati tutti là per una giornata d’amore senza limiti di orario. Ecco, si tratta di amore, allora anche quello è un gran bel Natale.  Il migliore della nostra vita.

    Mi piace

  10. Ciao carissima mimma,
    struggente poeisa di infinito amore; ma come ci riesci a fare tutte queste meraviglie? Bellissimo anche il quadro.
    Il Natale è passato ma rimane nel cuore la rinascita di giorni migliori.
    Tanta frenesia di preparativi ed ecco che rimane l’allegria e la serenita di giornate in famiglia.
    Un abbraccio
    un sorriso
    una stella cometa
    Chiara
    Ps: buon Anno!!!!!!!!

    Mi piace

  11. Buongiorno amici, grazie per l’acronimo, caro Sweigen, benvenuti a tutti e buonissimo anno nuovo: tanta serenità, anche felicità, l’essere umano è fatto per la gioia e si dimena nella valle di lacrime. Mah. Speriamo che qualcosa di buono esca fuori da tanto brodo primordiale. Se poi la nostra presenza, una poesia o un disegno o entrambi, una buona teglia di patate al forno per i miei nipoti oppure qualsiasi cosa  di amoroso riusciamo a fare dà un momento, anche uno solo, di sollievo ad un’altra persona che ci passa accanto, la nostra vita non sarà stata paglia, ma prato.

    Mi piace

  12. Se io potrò impedire a un cuore di spezzarsi
    non avrò vissuto invano-
    Se allevierò il dolore di una vita o guarirò una pena-
    o aiuterò un pettirosso caduto a rientrare nel nido
    non avrò vissuto invano.
    (Emily Dickinson)

    A questo mi hanno fatto pensare le tue parole (la nostra vita non sarà stata paglia, ma prato).
    Ciao, 
    e… Felice Anno
    Wilma

    Mi piace

  13. Felice anno anche a te, Wilma, ed a tutti gli amici di questo blog dove mi diletto tanto. Vedi come esiste un’anima universale ( i cattolici la chiamano comunione dei santi ) nella quale confluisce ogni poesia. Che meraviglia. Tutti i poeti, uno per uno, mantengono la propria identità come gocce diverse ed uniche dello stesso mare. È la vita: quale magnificenza. Io sono io in armonia con gli altri, con te, per esempio. Mi piacciono questi pensieri, li sento preziosi. Volersi bene in poesia: non è forse il paradiso fin da questa terra?

    Mi piace

  14. Una poesia di Natale che non cade nei banali, consueti "orridi" buonismi. Qui c”è fede e fede vera, quella che accetta la gioia ed il dolore intendendoli misteri legati all’incarnazone del divino e che rimanda alle sorti dell’umantà  ,con un forte senso di pietà e pietas.

    Natale è già passato, ma ti rinnovo gli augur per queste Feste.

    Mi piace

  15. Grazie, Nunzia: che bel commento,  come mi leggi bene dentro. Avevo insonnia e ho aperto il mio blog, devo dire che talora la vostra presenza mi suscita commozione,  è bello comunicare anziché restare nel cassetto ad ammuffire. Qui ho una finestrella aperta a tutti i passanti, mi piace fare due chiacchiere poetiche ed ho grande stima della tua opinione. Ma adesso un dubbio mi tormenta: forse in questa poesia non c’è buonismo perché io non sono buona. Ah, ah, ah.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...