Dolcini di mandorle e pasta frolla

 
Dolcini di mandorle e pasta frolla
 

 

300 gr. di farina di mandorle

300 gr. di zucchero

3 albumi.

Impastare formando delle palline  anche appiattite , rotolare in granella di mandorle, infornare su teglia lievemente imburrata, appena  incominciano a colorire  togliere dal forno perché vengano croccanti fuori e morbidi dentro. La temperatura deve essere sui duecento gradi scarsi.  Si può sostituire la farina di mandorle con quella di cocco oppure di pistacchio.

Coi tre rossi avanzati si fa la pasta frolla:

600 gr. di farina 00
3 tuorli
300 gr. di zucchero
300 gr. di strutto o burro.

Per la cottura valgono le regole dei precedenti dolcini.

 

(Dolcini fatti da Mariachiara Crisafulli                                                  Fotografia di Domenica Luise)

 

 

 

26 pensieri su “Dolcini di mandorle e pasta frolla

  1. Mimmina dolce, non puoi torturarmi così, non posso fare niente perchè mia figlia è a dieta, ma ripescherò queste ricettine per Natale…
    Buonanotte e un bacio.
    frantzisca

    "Mi piace"

  2. Torturatrice ed attentatrice degli altri, ma anche di me stessa. Ah, ah, ah. Ogni tanto bisogna peccare e, nel caso, deve anche essere mortale. Una bella passata di questi incredibili dolcini e il marito si scioglierà per voi, le amiche vi chiederanno la ricetta, i nemici sbaveranno e diranno che sono troppo dolci. Se poi con la pastafrolla fate come dei canestrini e dentro ci mettete frutta varia a pezzetti e sopra un batuffolo di panna montata, potrete considerarvi pasticciere rifinite. Mantenetee la grandezza a livello di boccone perché sono calorici.

    "Mi piace"

  3. PS: Avete capito da sole come si fa il rotolo bicolore? Prendete la pastafrolla, dividetela a metà, lasciatene una parte del suo colore ed aggiungete cacao amaro all’altra, stendete le due paste col matterello e poi mettete i due colori uno sull’altro, arrotolate, tagliate a fette e infornate insieme agli altri dolcini, tanto tutti vogliono la stessa cottura e quando incomincia a colorarsi il primo sono tutti pronti ( dipende dalla grandezza, da cinque a otto minuti ).

    "Mi piace"

  4. Sei eccezionale, Mimma. Fiore piove, tutti sono con il muso lungo e l’umore nero come il carbone, e tu dispensi ricette per dolci!!!!
    Sei davvero eccezionale.

    Bacio, ross

    "Mi piace"

  5. Rossella, uno dei sintomi dell’amore ( e dell’amicizia ) è il fatto di trovare volentieri bello e stimolante quello che fa l’altro-a. In questo caso ho stimolato i succhi gastrici! Un abbraccio affettuoso e buon appetito ai coraggiosi. Un consiglio: unite il pollice con l’indice, i dolcini dovrebbero avere circa quella circonferenza.

    "Mi piace"

  6. Una vera golosità! Terrò la ricetta per il periodo natalizio, da noi a Natale preparano questi dolcetti alle mandorle, io li faccio col cioccolato fondente e sono buonissimi.
    Ti abbraccio caramente.

    Annamaria

    "Mi piace"

  7. Difatti, cara Annamaria, il cioccolatto che si vede nella foto è fondente, deve creare un contrasto amaro-dolce, che è delizioso al palato. Io, invece, domani faccio i biscotti Mimma ( la ricetta è nella categoria ricette ) , solo voglio provare a sostituire lo zucchero con la marmellata di arance fatta da me e vedere cosa combino. Mah, mi piacciono i tentativi.

    "Mi piace"

  8. Questi dolcini di mandorle o di cocco o di pistacchio fanno proprio al caso mio perché non contengono tuorli. Li offrirò ad un mio parente fissato che i tuorli non si possono consumare MAI perché aumentano il colesterolo. Grazie Mimmissima
    franca

    "Mi piace"

  9. Ho appena letto come si fa il rotolo bicolore: bene quello lo preparerò per me, amo il fondente.
    Uhm, in effetti i succhi gastrici cominciano a risvegliarsi :-))
    franca di nuovo

    "Mi piace"

  10. Ah, ah, ah, aiuto: i succhi gastrici. Sono tentata di andarmi a mangiare qualche cucchiaino di farina di pistacchio, unica disponibile in frigorifero. Domani cucino dolci. Buonanotte…non sognateveli… non sogniamoli… oppure sì?

    "Mi piace"

  11. Ciao, Elia, benvenuto. E poi, hai visto che facilità estrema in queste ricette? L’importante è di fare cuocere i dolcini il minimo necessario, altrimenti perdono: bisogna uscirli dal forno appena si incominciano a dorare, dall’esterno si vede benissimo.

    "Mi piace"

  12. PS: Ho fatto i biscotti Mimma sostituendo metà dose ddi zucchero con altrettanta marmellata d’arance e mantenendo l’altra porzione di zucchero, sono venuti deliziosi, profumatissimi, anche mostruosi perché belli grossi, polposi, voluttuosi. Provate per credere.

    "Mi piace"

  13. Finalmente riesco a copiare questa ricetta…ebbene si sappia che i dolci in pasta frolla sono i miei preferiti. CHE BUONI!!!!!!!!!!!!!!!!
    Ma riuscirò a trovare il tempo per prepararli??? E’ un perido di cose da sbrigare , una ,mille ,e centomila e le giornate sono un soffio…volano via:-((.

    "Mi piace"

  14. Ciao, Nunzia, vedrai che il tempo si trova… prima di andare a letto mi vado a mangiare un biscotto all’arancia fatto da me nel lattuccio tiepido, buonanotte a tutti e dormite felici.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...