Un’esperienza dall’al di là

 

Un mio conoscente ottantenne, poco istruito ( massimo terza elementare ), poco interessato al mondo spirituale, affatto credente, ha subito mesi fa un grave incidente automobilistico. E’ stato trasportato in ospedale in coma per trauma cranico ed in seguito operato per emorragia cerebrale.

Non ricorda nulla né dell’incidente né dell’intervento, quando si è risvegliato aveva problemi al braccio destro, ma nel complesso stava bene.

Mi ha raccontato, meravigliandosi egli stesso, di una visione o sogno avvenuto nel suo coma.

< Mi trovavo in un immenso spazio pianeggiante e c’erano milioni di persone in piedi, tutte vestite con una tunica grigia. Il terreno era arido, con delle stoppie secche, come di un campo che era stato falciato. Improvvisamente dal fondo si stagliava una figura di uomo più grande delle altre, che sembrava vestito di luce, camminava verso di me e le persone gli facevano spazio. Passava e muoveva la mano destra come fa il papa, quando mi è arrivato vicino io ho allungato una mano per toccarlo, ma la mia mano l’ha trapassato. Il sogno o la visione è finita qui, però da quel momento ho la certezza che c’è un’altra vita dopo di questa > .

Questo mio conoscente, ogni tanto, lo sentivo bestemmiare, ora non è capitato più.

 

Iole Luise

 (Testimonianza di Iole Luise)

Annunci

33 pensieri su “Un’esperienza dall’al di là

  1. Sono confortanti esperienze come queste.
    Grazie a Jole che ce ne fa partecipi attraverso Mimma.
    Con la speranza che ne accada un altro, di miracolo….
    un grande abbraccio a entrambe.

    Mi piace

  2. Coraggio,ragazze e ragazzi di tutte le età, Bea non sta bene, chiediamo ognuno al proprio Dio la guarigione, EGLI capirà, anzi ha già capito. Più siamo meglio è, forza e che nessuno si fermi.

    Mi piace

  3. Straordinari segni
    una mano due mani
    un cuore due cuori
    una preghiera cento preghiere
    e Lui ci ascolta.
    Coraggio Bea siamo con te.
    Un abbraccissimissimo a Iole, per il suo strepitoso racconto.
    Un abbraccimissimissimo anche a te
    Mimma,
    un sorriso
    Chiara

    Mi piace

  4. Buongiorno, Chiara, io sto pregando con le pochissime forze che ho, insieme uniamo la nostra debolezza e bussiamo accanitamente a quella porta invisibile. Un abbraccio a tutti.

    Mi piace

  5. Credo profondamete nell’ aldilà e a volte credo che certe esperienze vengono per poter aiutare certe persone a ricredersi. Bisogna poi vedere quanto durerà l’effetto…
    🙂

    Mi piace

  6. Care, onuno prega a modo suo e nella propria debolezza. Stiamo facendo il possibile per ottenere una grazia così urgente, non so se sarà concessa e quando, però sono sicura del grande amore che ci lega. E dove c’è amore c’è il paradiso fin da questa terra così tragica e bella.

    Mi piace

  7. Bellissima questa esperienza, sì, io ci credo. C’è qualcosa di troppo grande dentro i nostri sentimenti per essere solo carne.
    La piccola Bea è sempre nei miei pensieri, anche se non ho saputo starle vicino come dovevo in alcuni momenti.
    Prego per lei e sono sicura che c’è un angelo vicino a lei a sostenerla portandole il nostro affetto, che è sincero e grande

    Mi piace

  8. Paola, ognuno di noi prega come sa e può e crede anche come sa e può, in debolezza, nel miracolo richiesto a gran voce, facendo gli strepiti insieme. Ogni volta che sento Cristina spero di sentirmi dire: sai, Mimma? Un miracolo. Bea è improvvisamente migliorata, se continua così presto la dimettono.
    Ma queste parole tardano a venire ed io mi sento il cuore stretto.

    Mi piace

  9. Non so chi sia Bea ma credo che per tutte le persone che soffrono bisogna pregare costantemente!e non è importante se le si conosce o no perchè potremmo trovarci anche noi in certe tristi situazioni!e a volte la preghiera è l’unico aiuto che ci rimane!

    Mi piace

  10. Cara Sorriso, hai ragione: si prega per tutti, noti e ignoti, ma quando li si conosce lo si sente maggiormente, talora in maniera molto forte se l’ammalata è una poetessa giovane e di valore, che ha molto comunicato a tutti noi. Ti do l’indirizzo del suo blog:
    http://beamarbe.splinder.com
    Un abbraccio affettuoso.

    Mi piace

  11. Ragazze questo post è di una tale insegnamento che andrebbe diffuso.
    Quanto l’uomo contemporaneo è legato all’immanente, Mimmetta bella…
    Grazie di questa testimonianza

    Mi piace

  12. Una testimonianza da brividi quella di Jole, mimma. La tua fede, cara amica è immensa , c’è chi al tuo contrario non la possiede eppure spera in un “miracolo”, irrazionalmente, solo per affetto verso qualcuno e perchè ha un cuore che travalica lo stesso razionale.
    Abbraccio Bea in questo momento. La luce della nostra speranza accresca la sua vita, così ricca di poesia e di amore.

    nunù

    Mi piace

  13. Grazie a voi e alla vostra partecipazione, che percepisco vivissima. Se io fossi Gesù, mi commuoverei e direi per Bea le parole dolcissime: Fanciulla, alzati!
    In realtà chi più crede di essere incredulo è colui che più ha fede. E’ così che funziona. E’ richiesto un granello di senape di fede a qualunque religione o non religione apparteniamo, fede nell’amore perché, senza amore, non esiste alcuna religione o non religione.

    Mi piace

  14. Ho parlato solo con pochissime persone della mia esperienza… pudore e soprattutto forse per non incorrere in una forma di incomprensione e incredulità. Non che abbia mai avuto bisogno della minima approvazione per ritenere quello che ho vissuto qualcosa di “esistente e veritiero”…
    Sono stata molto male un tempo e mi sono ritrovata al buio, in un tunnel. Ero nel buio e a intervalli regolari si aprivano sette porte contemporaneamente e in prospettiva, lontana una luce, le porte poi si chiudevano contemporaneamente e rimanevo di nuovo nel buio. La luce era mobile, calda, viva, e mi chiamava verso di sé.
    Dovevo avanzare passando una porta alla volta . Mi trovavo già alla terza… arrivai fino all’ultima e mentre mi avvicinavo venivo pervasa da quella luce e da una sensazione che avvertivo in ogni cellula. Vibravo ed era meraviglioso e sentivo che stavo per avere la consapevolezza e la comprensione del tutto, lo avvertivo… era una sensazione fantastica… quando stavo per passare oltre all’ultima dove tutto era ancora più forte e mi attirava, dove avvertivo delle forme di luce che avevano memoria di me e io di loro compenetrandoci d’energia… ho ricordato mia figlia e immediatamente sono stata risucchiata all’indietro a velocità enorme e mi sono – svegliata- .
    Non ho più avuto paura dell’ oltre a qui e non ho mai dimenticato.

    Sono con tutte voi, con il pensiero rivolto a quel meraviglioso fiore che amiamo, cercando di inviare la mia energia, lei è nei miei pensieri e come te Mimma attendo quella notizia positiva.

    Mi piace

  15. Cara, hai descritto meravigliosamente la tua esperienza. Siamo qui per mettere insieme ciò che abbiamo vissuto, cavarne il buono e maturare al cento per cento. Sei tornata indietro per la tua bambina poiché ti è stato dato, io sono tornata indietro per mia sorella, che mi ha supplicata, mentre l’ambulanza correva a sirene spiegate: Resisti, Mimma.
    Ho resistito.
    Adesso osiamo sperare insieme che Bea possa presto tornare a casa, come ha detto oggi, per telefono, a Cristina: Voglio tornare a casa.
    Coraggio, continuiamo a fare gli strepiti, il cielo dovrà sentirci.

    Mi piace

  16. Confermo, Doris e teniamo duro insieme senza scoraggiarci se quella luce sembra spenta solo perché non la vediamo. Buongiorno a tutti, vivete felici in mezzo ai guai quotidiani, un abbraccio mimmiano.

    Mi piace

  17. Sono tornata così ho potuto leggere anche la testimonianza di Doris. Ne leggo da tempo di simili ed è davvero consolante quella luce che tutti raccontano di aver visto e quel benessere e quella energia positiva…dall’altra parte c’è il nostro istintivo slancio vitale che ci fa desiderare di poter continuare ad esistere in questo mondo e che le persone che abbiamo imparato ad amare restino con noi. Desidero tanto che Beatrice torni a casa.
    ciao mimma
    franca

    Mi piace

  18. Francuzza, tutti ” torneremo a casa “, ma forse non come o quando desideriamo. Nessuna preghiera partita dall’amore va comunque perduta oppure è stato inutile pregare. Anch’io spero e prego perché Bea si alzi presto e riprenda in mano il suo blog e il colloquio con noi. Per adesso Cristina le legge i nostri commenti. E le restiamo vicinissime, lei lo sa e ci manda sempre il suo amore.

    Mi piace

  19. Volevo aggiungere, Franca, che queste testimonianze si moltiplicano, e sono tutte stranamente simili, perché la medicina ha fatto passi giganteschi e ormai sono tante le persone strappate alla morte in extremis, io per esempio ho compiuto sedici anni di vita in più dopo che i medici mi hanno salvata.
    Ne erano orgogliosissimi.

    Mi piace

  20. Spero in un miracolo simile anche io, Mimmina… mio suocero è in coma irreversibile per ischemia cerebrale. E poi, avrei ancora almeno un altro miracolo da chedere… Grazie a Jole per la sua testimonianza. Un abbraccio a entrambe.

    Mi piace

  21. Sorellina Rita, tutti noi vorremmo che i nostri cari guarissero, com’è straziante questa meravigliosa vita. Languiamo per ognuno di loro e, certe volte, ci contenteremmo di soffrire in persona piuttosto che di vederli soffrire. Abbiamo il grande dono dell’amicizia e della poesia: non è poco. Vuol dire che ci faremo forza a vicenda e troveremo, in questo, una dolcezza fraterna che ci aiuterà ad andare avanti. Tu sai bene quanto io ti sia vicina.

    Mi piace

  22. le persone che bestemmiano qualche volta mi pare che esprimano molta rabbia, quasi una rabbia contro loro stessi (non so se sbaglio)
    forse il signore di cui parla Iole ha trovato un suo modo di apprezzare di più la vita 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...