Poesie

 

 Due arcobaleni


Vivono soltanto quando escono dai cassetti
a sciami di cavalle e di terra
battuta dagli zoccoli con cuori
a tam tam. Allora
fumano in desolazioni
verdi furiose allegre amorose
mentre si addensano i fiati.

Arcobaleni distesi
a coprire i lividi dell’anima.

E guariscono. Dal rigo musicale
suonano ondate presenti, passate e future.

Ma poi
c’è un cavalluccio marino nelle mie mani
e un cavallo di legno che gira dove inizio e fine
coincidono, nascita e morte in giostra.

Adesso gli arcobaleni sono due, emblemi
degli infiniti invisibili.

 

    Domenica Luise

      (Fotografia di Renzo Montagnoli)

      Se volete leggere l'intervista che mi ha fatto Renzo Montagnoli,
      fate clic QUI

 

 

 

 

 

29 pensieri su “Poesie

  1. Superbamente bellissima poesia, sono rimasta davvero colpita dalla bellezza di tutte le immagini, in particolare quelle degli arcobaleni.
    Bella, bella, bella! Complimenti, Poeta dell’anima.
    Wilma, con profonda ammirazione.
    (vorrei averla scritta io, è troppo bella)

    "Mi piace"

  2. E’ per me la tua piu’ bella, tra quelle che ho letto delle tue.Molto ben articolata, suggestiva, dalle immagini
    suggestive e dal canto libero e trascinante_Brava Mimma, con tanto affetto e stima__Nicole

    Ma poi

    “c’è un cavalluccio marino nelle mie mani

    e un cavallo di legno che gira dove inizio e fine

    coincidono, nascita e morte in giostra.

    Adesso gli arcobaleni sono due, emblemi

    degli infiniti invisibili.”Che bella!!

    "Mi piace"

  3. E’…. bellissimissima!!! Davvero, Mimmina, la tua più bella fino ad ora.
    “Arcobaleni distesi a coprire i lividi dell’anima”…. Arcobaleno, la tua Poesia, che “copre” e colora anche me. Ti abbraccio, dolce amica.

    "Mi piace"

  4. Eh sì, nelle poesie c’è tutto questo, come lo scrivi bene Mimma, con giocosità apparente per coprire quei lividi d’anima. Bella la foto di Renzo da cui trai lo spunto per quei bellissimi versi

    ” Adesso gli arcobaleni sono due,emblemi

    degli infiniti invisibili.”

    Sei meravigliosa, deliziosa poesia sulla poesia che vive…

    "Mi piace"

  5. la tua ispirazione è sempre più alata, sempre più celeste…
    e il bello è che parte invece dalla terra, dalle sue creature e dalla bellezza della natura.
    Arcobaleni a coronare parole, ecco cos’è questa foto bellissima di Renzo.
    Capisco bene perché ti abbia ispirata.
    La tua Poesia è vibrazione di luce e come tale scansiona l’anima.
    sei una meraviglia!

    "Mi piace"

  6. Arcobaleni distesi
    a coprire i lividi dell’anima.

    e i cavallucci marini e cavalli di legno…

    dove sofferenza si fa gioco, gioco di spirito e gioco di pensiero, profondo…

    Bella Mimma, forte e tua, che è il piu bel complimento io possa farti.
    No, cambio, l’ho riletta ancora, è bellissima e divisa perfettamente nei versi, ottimo lavoro…

    "Mi piace"

  7. Vi ringrazio, care, sono contenta di avere fatto in tempo, non so quanto ancora potrò vivere in questa carne scassata e fino a quando il cervello mi aiuterà. Stanotte uno strano e continuo dolore nuovo nel piede sinistro mi ha impedito il sonno, non so da dove venga, cosa significhi, se andrà via e ne arriverà un altro. Però sono contenta che vi lascio qualche cosa di me: il più ed il meglio, credetemi. Sto lottando per rimettere in moto le articolazioni delle ginocchia, adesso riesco a sedermi ed alzarmi sentendo meno dolore, quasi niente. Ma ancora ci vuole fatica e perseveranza, la vostra presenza mi aiuta in tutto perché mi aiuta iin poesia, ed io senza poesia proprio non posso vivere. Basta, smetto di sproloquiare e vado a vedermi un pezzetto di televisione. Baci baci.

    "Mi piace"

  8. Quanta atmosfera e musicalità in questa poesia, quanta delicatezza! Arcobaleno, cavallucci marini, cavalli di legno, immagini ad effetto che accarezzano l’animo. Ho letto la tua intervista, non sapevo che hai cominciato a scrivere poesie dall’età di cinque anni, peccato per la prima che ti è stata strappata, ma quella successiva dedicata alla mamma è molto bella. Sei una persona speciale, con grandissime capacità artistiche, ma con tanto senso dell’umiltà, non ami il protagonismo, ma solo il piacere.
    Un abbraccio pomeridiano.
    Annamaria

    "Mi piace"

  9. Un abbraccio fortissimo Mimma, oggi è venuto mio fratello a trovarmi e gli parlavo di te… di quando mi hai accolta e fatta sentire a casa, di quando mi hai dato fiducia per continuare a scrivere, sei stata fondamentale… guarda che te lo dico solo perchè è appena successo ;-))), é appena andato via, mica parlo di te al passato ahahahahah… ti voglio bene splendida farfalla

    "Mi piace"

  10. Bellissima la tua definizione di poesia, ancora più bello il tuo raccontarti nell’intervista. Rimango piacevolmente colpita dal pensiero che un poeta non ha rivalità, penso Mimma perchè sei un poeta “vero” allora non ci sono invidie nè gelosie per il talento degli altri.
    Grande Mimma tvb
    francesca

    "Mi piace"

  11. Buongiorno, signore ( e se c’è, qualche signore muto ). Che strana cosa, quel forte dolore nel piede è sparito, stamattina sono uscita in giardino a sistemare un sacco di erbacce, sono un po’ barcollante sulle zampe, ma insomma, ho trafficato un po’, meglio di niente. Sono una contadina mancata. Mi piace tanto zappare.
    Questa è l’ultima poesia, scritta e pubblicata. Bella la foto di Renzo Montagnoli, dal vivo la scena doveva essere spettacolare. Felice giornata e tanta poesia a tutti, anche ai maschi in incognito, sempre che ci siano. Mah. Questi ci snobbano, però che siamo femmine e non femminucce l’hanno capito.

    "Mi piace"

  12. Entrare in una leggerezza di pensiero guarisce davvero quei lividi dell’anima, la poesia, l’amore, la piacevolezza di stare insieme fanno parte di quella leggerezza che ci cura dal mal di vivere. Davvero stupenda poesia e grande maestra sei per noi, Mimma.

    Sono contenta che il dolorino sia scomparso, ieri ti avevo letta e volevo scriverti qualcosa, vedo che ti è passato e conferma quello che stavo per dirti, quello che nel tempo ho constatato. Spesso non sono nulla di grave tutti i dolorini che sentiamo in varie parti del corpo, più o meno forti, sono il punto in cui vanno a scaricarsi le nostre tensioni nervose. Sono, però, piccoli campanellini d’allarme che ci dicono ” ahi, come sei tesa, ti stai stressando un po’ ”
    Mimma anche a me piace molto zappare, peccato che non ho un orticello o giardino per poterlo fare, secondo me è un ottimo antistress, zappare e stare a contatto con la natura, bellissimo
    Un abbraccio !

    "Mi piace"

  13. Zappare e poetare: un’accoppiata vincente.
    E’ vero, la poesia è un manto di arcobaleni sulle nostre ferite e su quelle degli altri che ci si accostano.
    Zeus lanciava fulmini, noi lanciamo poesia.

    "Mi piace"

  14. Qui non sento un cinguettio di usignola, sento artigli di rapace. Dopo l’omega che c’è – niente? Si ricomincia da alfa e si segue all’infinito possibile ancora e ancora…

    Nei cassetti stanno i calzini e vecchie cose, alcuni ci tengono i sogni, io come te li mostro invece alla gente: ci rideranno sopra, li prenderanno per sè? Non importa.

    Non ha alcuna importanza.

    elia

    "Mi piace"

  15. Gli arcobaleni coprono, con i loro colori, le ferite dell’animo: una bellissima immagine che trasmette una malinconica serenità.
    Un caro saluto e un buon fine settimana. Piera

    "Mi piace"

  16. Non c’è altro. Solo la donna per rallegrarci,
    solo occhi di donna per riconfortarci,
    solo corpi nudi,
    territori in cui l’uomo non si stanca.
    Se non è possibile dedicarsi a Dio
    nell’epoca della crescita,
    che cosa dare al cuore afflitto
    se non il circolo di morte necessaria
    che è la donna?
    Siamo nel sesso, bellezza pura,
    cuore solo e pulito.

    *Non c’è altro, solo la donna*
    *Jaime Sabines* 

    Buon fine settimana e Buona vita
     TonyM

    "Mi piace"

  17. “Allora

    fumano in desolazioni

    verdi furiose allegre amorose

    mentre si addensano i fiati.

    Arcobaleni distesi

    a coprire i lividi dell’anima.

    E guariscono. Dal rigo musicale

    suonano ondate presenti, passate e future.”
    Ancora una bellissima poesia sulla poesia e sugli effetti che produce in noi nel comunicarla! Che ti posso dire se non …grazie di esserci.
    franca, che ora va a sistemare l’orto per distressarsi.

    "Mi piace"

  18. la cavalcata delle poesia fra cielo terra mare (cavalle-cavalli, cavalluccio marino e l’arcobaleno-rigo musicale a tracciare percorsi verso l’alto l’altro, ma anche a raccordare)

    una poesia molto bella, molto, non so dire se sia la tua più bella, perché sono belle tutte.

    ciao.

    "Mi piace"

  19. Ha una profondità immensa questa tua lirica,mimma.

    nascita e morte in giostra
    infiniti indivisibili ;

    è come se tu tendessi a rendere eterno ciò che così non sembra. A questo tende un poeta che voglia dirsi Grande.
    Dal mio cantuccio godo la vista del tuo immenso orizzonte.
    nunù

    "Mi piace"

  20. Ciao, cara Nunù, ma quale cantuccio, siamo liberi a scorrere come in una circolazione sanguigna dove ogni poeta è una goccia unica e insostituibile. E tutti corriamo vivi.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...