Carciofi ripieni alla cafona

 

Carciofi 

Li chiamo così per il modo in cui si mangiano: con le mani e succhiandoli foglia a foglia. Serve una capiente insalatiera a centro tavola dove i commensali potranno gettare le foglie 1) da eliminare, con la preghiera di non eccedere procedendo a lanci clandestini .
Mettetevi un paio di guanti di gomma altrimenti le mani vi diventano nere.
Si eliminano soltanto le foglie più esterne. Aprire bene e allargare i carciofi,  magari battendoli un po’ a testa in giù sul tagliere o sul marmo del tavolino, lavarli e metterli capovolti  a  scolare.
Preparare il ripieno: mollica, parmigiano e pecorino grattugiati, abbondante prezzemolo a pezzetti, qualche spicchio d’aglio tagliato sottile, alcuni capperi. Miscelare gli ingredienti inumidendoli con olio di oliva extra vergine, riempire bene i carciofi badando che l’impasto vada in profondità tra una foglia e l’altra.
Sistemarli in una casseruola dove entrino ben stretti  con un dito abbondante di acqua, un po’ di olio e un dado da brodo vegetale, coprirli con della carta da pane o tovagliolini e fare cuocere a fuoco non troppo vivace.
Controllare che l’acqua non si asciughi, nel caso aggiungerla man mano finché, tirando una fogliolina, si vedrà che i carciofi sono cotti o altrimenti la foglia non si staccherà.

                                                                  Domenica Luise
                                                   (Fotografia di Domenica Luise)

1 ) Le foglie dei carciofi si chiamano brattee, secondo l'informazione di Cristina Bove, ma vuoi mettere scrivere " succhiandoli brattea a brattea " ? Mi farebbe pure impressione.

 

 

Annunci

28 pensieri su “Carciofi ripieni alla cafona

  1. Grazie per questa bontà, adoro i carciofi. Bella la foto, allora son già pronti: fai venire l’acquolina in bocca.
    Buon proseguimento di giornata.
    Annamaria

    Mi piace

  2. Come puoi torturarmi così, quando rientro dal lavoro e leggo gli amici, mangio qualcosa davanti il pc, puoi immaginare…cucino solo la sera. Non è giusto che non si possa “mangiare” il virtuale…
    Ciao Mimmi, ti perdono , un bacio
    francesca

    Mi piace

  3. Ah, ah, ah, golosone. Mai quanto me. Se non vi piace l’aglio, toglietelo. Se non vi piacciono i capperi, toglieteli. Potete imbottirli anche mescolando alla mollica resti di prosciutto e formaggi di tutti i generi che vi avanzano in frigorifero. A me ne basta mezzo per cenare. E per concludere un dito di vino vi farà schioccare le labbra e brillare gli occhi stupidamente. Vanno bene per il picnic perché perfetti a temperatura ambiente e poi, in campagna, potete sputare le foglie dove vi pare tutt’intorno e sentirvi ” alla cafona ” per qualche momento sul serio. Così mentre i mariti affumicano l’aria cucinando le bistecche, le mogli potranno vendicarsi. Consiglio picnic con soggetti misti onde aumentare il dinamismo. E ridete: vi fa bene, anzi benissimo. Tanto la situazione non cambia ( ita stat res: Orazio ).

    Mi piace

  4. Mimma i carciofi mi piacciono un sacco, così, con un ripieno anche di formaggi non li ho mai mangiati. Da me, che io sappia, si mette solo pangrattato prezzemolo e aglio tritati. Almeno a casa mia si facevano così. La cottura è uguale, mia madre ci metteva anche la foglia dell’aglio, quando sta ancora a terra e deve essere raccolto.
    La foglia tritata grossolanamente e un po’ di vino insieme all’acqua.
    Mimma ci hai proposto una delizia, farò questa ricetta e le foglie succhiate le metto a montagnetta sul mio piatto! 🙂
    Grazie!

    Mi piace

  5. Benvenuta, Paola! Ma qualcuno di voi sa qual è il nome di quelle che chiamiamo ” foglie dei carciofi ” ? Boh.
    La prima volta che vado al supermercato li compro ( per questa ricetta ci vogliono un po’ grandi ) e li faccio, sono una bontà. Quando poi li mangiamo ciucciando insieme con atteggiamento serioso io debbo farmi violenza per non ridere guardando senza parere le varie espressioni.
    Mia sorella è la più concentrata, non si distrae.

    Mi piace

  6. Li ho mangiati questa sera:) Ma non così curati, solo un filo d’olio e aglio. E con l’acqua della cottura, filtrata, io faccio il risotto.
    E’ una delizia aprire un blog e trovare una ricetta ghiotta. E’ vero che è importante nutrire la mente, ma anche la pancia ha bisogno del suo:) Buona notte.

    Mi piace

  7. questo è un attentato alla mia dieta, ecco.
    ti diffamo perché mi affami…
    aspetta però che quando sarò dimagrita mi ci fionderò e come!
    si chiamano brattee, le foglie.
    ma quanto sono buone!
    e ‘sta ricetta tua fa venire l’acquolina in bocca. uffa.

    Mi piace

  8. Benvenuta, virgola: mi fa tanto piacere aprire il blog e trovarti qui, quando ieri ti ho ” scoperta ” ho sentito subito che saremmo diventate amiche.
    Buongiorno Cristina, brattee, già. Buono a sapersi. Come va la dieta? Spero che tu l’abbia finita per la mia prossima ricetta, succosissima ed estiva.
    E adesso vado a fare colazione, stamattina mi sono riaddormentata e ho slittato: caffé, latte e biscotti fatti da me, la ricetta è in questo blog, categoria ricette.
    Vengono buonissimi e sani, evitate il più possibile i dolci industriali.
    Sì, calorici anch’essi, ma io ho la crisi del biscotto periodicamente.
    Pane e marmellata. Quando non ne posso più sostituisco coi cereali, poi mi stufo e viene la crisi del biscottino. Già.
    Cristina, quante cose m’insegni.

    Mi piace

  9. Grazie, Bea, buona mangiata anche a te. La gatta Cristina si è accorta che sono sveglia dai miei movimenti e miagola chiamandomi da dietro le porte, ha un udito! Corro a fare colazione e ricevere coccole gattesche. Sono in grande ritardo per il colpo di sonno. La giornata è magnifica.

    Mi piace

  10. Mammamiaaaaa!!!!
    Cara Mimma sono andata a visitare le tue ricette e…caspita che acquolina, sono 17.49 e ho gia fame…come faccio con la dieta.
    Non fa nulla, la comincerò domani , ora vado a fare i biscotti…grazie per la ricetta.
    Un abbraccio da golosona a golosonA, ti ho visto sai con i cannoli, che bontà!
    Ciao
    Chiara

    PS. per i carciofi…..
    ottimiiii.

    Mi piace

  11. Quante belle idee, questa del grill è ottima, cara Maria. Benvenute a tutte, ma i maschi non mangiano? Mi correggo: non cucinano. Buona domenica, Bea, a te e a tutti quelli che si trovano a gironzolare qui dentro per caso o per amore.

    Mi piace

  12. La nota a margine mi ha fatto sorridere :-)). Mimma ,ho carciofi in quantità industriale.Me ne hanno regalati tanti. Vado a provare questa ricetta, dai semplici ingredienti.
    Oggi scorpacciata di carciofi alla cafona!:-))

    Buona domenica a te e a tutti.

    nunù

    Mi piace

  13. PS: Nunzia, se hai carciofi in quantità industriale, una chicca per te: falli tutti imbottiti e dopo congelali a porzioni in carta di alluminio: quando li userai non avranno perduto nulla.

    Mi piace

  14. Mia mamma li preparava allo stesso modo, senza capperi però. E io ne facevo vere e proprie scorpacciate! Adoro i carciofi, cara Mimmina. Dunque, sai cosa ho deciso? Dal momento che nessuno li prepara piu’ per me (ed io non lo so fare), verrò a mangiarli a casa tua!…Ti abbraccio forte, pacioccona bella!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...