Ranuncoli

L
Una botta di vita gialla.

                                            Domenica Luise o Mimma
 

gialloro
                                                      
                                                          (Fotografie di Cristina Bove)
Annunci

17 pensieri su “Ranuncoli

  1. Bei fiori. Grazie di essere passata sul mio blog. Comunque… mi sei cara, ben inteso, ma ho già ingrandito i caratteri per te e altri.

    Non farò ulteriori modifiche.

    Ti rispondo qui per non riesco a entrare nella home di splinder; poi puoi anche cancellare.

    ps. ma i commenti pure sono minuscoli sul tuo blog, li riesci a leggere? Cambia se no…. si può ingrandire il carattere anche lì!

    scusa mi è uscita una botta di sarcasmo… non lo faccio più…

    Elia

    Mi piace

  2. Sì, sono proprio belli i ranuncoli e poi il giallo allegro mi piace tanto. Elia, mi hai fatta ridere, hai ragione, ho tentato di ingrandire un paio di volte i caratteri dei commenti, ma vengono mostruosi. Non so fare di meglio. Il fatto è che azzurro su bianco si legge bene lo stesso. E poi lo so che scherzi. Ehi, ragazzi, non mi mollate, ho in programma un racconto sperciale per il venerdì santo: si parla di religione e di una cagnetta. Ci sarà anche un acquerello fatto da me. State buoni e ritornate da Mimmina bella.

    Mi piace

  3. Non vedo l’ora di leggere e vedere.

    Sai, mia madre è letteralmente innamorata di un tuo dipinto, non ricordo il titolo o se ce n’è uno…

    sono delle figure in cirolo che sembrano danzare.

    Meraviglioso anche per me.

    Pagherei per averlo.

    Elia

    ps

    ma sono senza una lira e mi devo accontentare di salvarlo sul pc, se riesco a trovarlo… mi pare apparse sul giardino dei poeti, vero?

    Un saluto, poetessa scrittrice fabulatrice pittrice e… e? … e!

    Elia

    Mi piace

  4. Bellissimi i fiori di Cristina, quanta dolcezza emanano questi esseri così docili, se mi permetti Mimmina li vorrei dedicare a quelle persone che sono rimaste senza casa e senza i loro cari che hanno perso la vita nel terremoto…
    Un abbraccio

    Mi piace

  5. Sì, Paoletta: dedichiamo questi fiori innocenti e semplici a tutti coloro che hanno sofferto, stanno soffrendo e sono morti nel terremoto che ci ha colpiti. Io, che soffro tanto il freddo, ho la testa a quelle anime di Dio che stanotte dormiranno fuori casa. All’Aquila faceva freddo anche in estate, ci voleva la giacchetta di lana. Spero che nessuno sia rimasto digiuno e abbiano trovato chi li ospita lì intorno. Ho due amici da quelle parti e non posso mettermi in contatto, non usano nemmeno il computer.
    Caro Elia, su questo blog, alla tua sinistra, ci sono le categorie, fai clic su poesie, appariranno tutte le poesie con le loro illustrazioni, o fotografie oppure quadri. Quella che ti interessa è la seconda che ho pubblicato, si intitola Il girotondo delle poetesse ed è illustrata con uno dei miei quadri che amo di più. Se vuoi girare per tutto il blog ti basta andare in fondo a qualsiasi pagina e troverai dei numeri, facci clic sopra e vedrai tutte le cosine che ci ho messo da quando ho iniziato il 22 giugno 2008. Comunque hai ragione: il quadro è stato pubblicato anche nel Giardino dei poeti da Cristina. Vai anche lì alla tua sinistra su categorie, fai clic su Domenica Luise e appariranno tutte le mie poesie in ordine, una è illustrata con questo quadro.
    Un abbraccio grande, fraterno e tenero estensibile a tutti coloro che stanno soffrendo nel terremoto ed ai loro soccorritori. Io posso tentare la mia piccola preghiera, Dio è misericordioso e l’accetterà. Gli ho chiesto di salvare qualcuno per amore mio.

    Mi piace

  6. Sei speciale, Mimma, in tutto cio’ che fai. E il tuo sorriso, anche attraverso lo schermo del pc, assieme ai meravigliosi fiori che hai postato, mi riempie di gioia e di serenità. Grazie, dolce amica, riempi le mie giornate di zucchero filato!… E io ne vado matta!… Ti bacio, Mimmina del mio cuore.

    Mi piace

  7. Anh’io ti bacio, Annarita e ti assicuro che tutti voi riempite le mie giornate di zucchero filato o gioia. Stamattina pensavo a quelli che sono venuti qui e poi spariti: liberissimi, ma che non pensino di potere ritornare a comodo appena gli servo. O anche altri che, mai apparsi in un commento, pubblicano un libro e si ricordano di scrivermi perché io lo pubblicizzi su questo blog: ho risposto di no e si sono offesi pure. Tanto il no rimane tale.
    Se sono arabbiata? Ma no. Scrivo quello che penso. Nello zucchero filato c’è sempre una pallina amara da sputare via.
    Ecco.
    Ah, ah, ah. Buona Pasqua a tutti, vivete felici e sopportatemi.

    Mi piace

  8. Mimma questi fiori sono bellissimi, il giallo solare mi sembra una nota di speranza in tutto quello che di brutto sta accadendo, ma è il giardino di Cristina? E’ stupendo!
    E’ vero, come ha detto qualcuno, trasmettono serenità questi fiori e la cosa bella è che non c’è alcun artificio: è semplicemente la natura che ci regala se stessa! Bacino.

    Mi piace

  9. Sì, che meraviglia: è il giardino di Cristina. A dimostrazione che, per fotografare capolavori, basta guardarsi intorno, lì accanto.
    E per scrivere poesie basta guardarsi anche dentro oltre che accanto.
    Un bacio a tutti.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...