A Gesù Bambino

 
 

Presepio 


Emigrato a dorso d’asino
fuggitivo esiliato
guardato storto, suscitatore
di odio e pietà discendente di re
in mano al falegname e a una casalinga.

Non  avresti suscitato il mio amore
se fossi arrivato sul tappeto rosso
con una schiera di servi e serve
e la madre in portantina con papà.

Mi piace la tua stalla, era costume
a quei tempi
che i poveri convivessero insieme alle bestie
usate anche come termosifoni.

E poi, vuoi mettere un nido di paglia
in luce tremula
e il disagio lo sgomento il parto
di una ragazzina
che ha dato inizio al Natale?

Una storia troppo semplice
e innocente, chiodo di nostalgia
a chi non ci crede e refrigerio
per quelli che si attaccano alla fede
come a una croce o a un letto di piume.

Io sono qui, pastora
per fare visita a Dio. Oso
condurre a te il mio gemito
e la speranza. Insieme
a tutti costoro: guardaci
e rialzeremo le nostre mani
dalla caduta.

 

     Domenica Luise (Mimma)

     (Quadro di Domenica Luise, olio su tela, 70 per 50)

 

 

Annunci

44 pensieri su “A Gesù Bambino

  1. B E L L I S S I M A,un atto di fede e di grande speranza, un colloquio mistico con il divino,nell’atto solenne della natività

    Io sono qui pastora

    per fare visita a Dio. Oso

    condurre a te il mio gemito

    e la speranza. Insieme

    a tutti costoro: guardaci

    e rialzeremo le nostre mani

    dalla caduta.

    Non ricordo di ave letto versi più belli sul Natale.

    Sia un Santo Natale ,per te,Mimma,che apra davvero i cuori ed illumini la mente a chi non vede ,a chi non crede …e brancola nel buio !

    nunù

    Mi piace

  2. Nunzia, vedo che tu dormi anche meno di me! Buongiorno, cara e grazie del tuo commento così partecipato. Quel ” guardaci ” che la pastora osa dire al Bambino è molto sgnificativo: gli innamorati si guardano sorridendosi. E su questo mio blog ho voluto, per festeggiare il Natale, creare un post-stalla dove avviarci insieme per dire a un neonato inerme quello che non osiamo dire nemmeno a noi stessi: tanta povertà condivisa con Dio e tanta sete d’amore. Un così grande bsogno di ricevere e di dare a partire dalle radici profonde dove più delicati pulsiamo.

    Mi piace

  3. Perfetta, molto spirituale pur nelle espressioni molto esplicite e chiare; toglierei solo un “ci” (chiodo di nostalgia a chi non crede) che scorre anche meglio… Complimenti, soprattutto perché il tema del Natale non è semplice da esprimere in poesia, si rischia di banalizzare, e invece qui c’è un pensiero profondo, e molto umano. Ciao, Wilma.

    Mi piace

  4. BELLISSIMA!!!
    Non ho mai letto niente di così intelligente-commovente sulla divina natività.
    Già. Mimma, si sente la tua anima in questa poesia di stupori, fulgori, amori, Amore.
    La tua fede è una luce che rischiara a oltranza.
    Qui hai usato le parole come in un caleidoscopio, colori così belli…gli stessi del tuo magnifico quadro.
    Sento che la tua anima è in contatto con la Vita tutta.
    Trovo questi versi di un pathos eccezionale:

    “…che i poveri convivessero insieme alle bestie

    usate anche come termosifoni.

    E poi, vuoi mettere un nido di paglia

    in luce tremula

    e il disagio lo sgomento il parto

    di una ragazzina
    …”
    Ti abbraccio, carissima, con un minimo d’infinito amore, quello di cui sono capace.
    cri

    Mi piace

  5. ‘Io sono qui, pastora
    per fare visita a Dio. Oso
    condurre a te il mio gemito
    e la speranza. Insieme
    a tutti costoro: guardaci
    e rialzeremo le nostre mani
    dalla caduta.’

    … tu lo sai mimma, sono una Tommasa e non so se credo o no, certo che se dovessi pregare…

    sono le tue parole che userei, trovo siano bellissime.
    ciao mimmuccia, il mio abbraccio grande.
    o.

    Mi piace

  6. E’ molto bella questa poesia sulla nascita Mimma, bella perché la fai sentire viva per i giorni nostri.
    A me ha sempre commosso questo evento emi piace rivivere questa atmosfera così semplice e ricca di calore. Bello il termine pastora che tu hai coniato con originalità al femminile per porti davanti a Dio con la tua preghiera.
    Il quadro è bellissimo, mi piace molto e Gesù bambino è al centro della scena come fulcro d’amore
    Complimenti Mimma !!
    Grazie di questi bei messaggi che ci doni

    Mi piace

  7. Tutte le tue parole sono perfette, un vero inno alla nascita di Gesù, le metafore usate esprimono con delicatezza e profondità quel magico evento.
    “Le bestie usate come termosifoni”,
    questa frase è magica. La tua poesia è per me una preghiera, da recitare il giorno di Natale.
    Complimenti al tuo dipinto che in un’armonia di colori rispecchia il vero “simbolismo”. Un abbraccio cara Mimma, artista completa.
    Annamaria

    Mi piace

  8. Grazie, amiche mie preziose e gioiose, adesso vi spiego il quadro.
    La scena della natività è quasi centrale, San Giuseppe solleva le braccia in alto contenendo e proteggendo la Madonna, che protende il Bambino verso i pastori. Gli angeli adoranti e trasparenti sono discesi in terra tanto da mescolarsi alla scena e ai pastori.
    La pastorella che porta i fiori sono io: non ho altro che rose color sangue e gigli. Il giorno della mia prima Comunione non si trovarono gigli e dovetti accontentarmi del gladiolo, che è bello pure, ma me ne è rimasta la nostalgia, così me li sono dipinti nella scena. Mi accompagna un angelo appena più carnale degli altri, rappresenta la mia mamma, che era morta da poco. Mia sorella Iole porta un agnellino fra le braccia in segno di sofferenza innocente perché ha patito molto per riuscire a fare nascere i miei nipoti, i bambini presenti nel quadro: lui ha in mano una ricottella e lei dona la sua bambola.
    Mio cognato appoggia una mano su sua moglie e si portano l’uno con l’altra.
    Dietro si intravedono due vecchietti, sono mio padre e zia Maria, allora ancora vivi.
    La mia veste è verde germoglio per indicare speranza.
    Come vedete, tutto molto semplice.

    Mi piace

  9. Una storia troppo semplice
    e innocente, chiodo di nostalgia
    a chi non ci crede e refrigerio
    per quelli che si attaccano alla fede
    come a una croce o a un letto di piume.

    Trovo questo passaggio di una profondità disarmante.
    La limpidezza dei versi
    e la versatilità del tuo stile
    ti rendono unica.

    Grande filosofa dei nostri tempi.

    Tvb

    Mi piace

  10. Hai postato il 17 dicembre, giorno in cui nacque il mio primo figlio ( eravamo molto giovani e senza lavoro ), perciò puoi capire la tenerezza che mi fanno la tua poesia e la pittura
    Per me il Natale è il miracolo della vita
    Sei riuscita ad usare parole semplici e consuete per narrare “una storia troppo semplice e innocente” comunicando perfettamente il tuo profondo e sincero sentire
    “Io sono qui, pastora

    per fare visita a Dio”
    Bellissime poesia e pittura

    Buon Natale Mimma
    franca

    Mi piace

  11. Sai che questa immagine potrebbe diventare anche una splendida cartolina natalizia, di quelle che si spedivano una volta ai parenti?
    sempre franca

    non so perché sono tornata utente anonimo, me ne occuperò durante le vacanze

    Mi piace

  12. Carissime ari e Franca, buongiooooornoooooo e grazie della vostra costante presenza in questo blog, grazie, grazie.
    Cara Franca, ho avuto anch’io le mie brave difficoltà all’inizio per fare apparire il mio avatar nei commenti, ho pasticciato non poco e alla fine ho capito cosa significa fare log in.
    Ti dico i passaggi:
    Appena apri il tuo blog, alla tua sinistra appare il tuo avatar, fa clic sulla tua faccia.
    Si apre una seconda schermata e alla tua destra, in alto, appare di nuovo il tuo avatar, sotto deve esserci scritto log in.
    Fai clic su log in, adesso c’è scritto log out.
    Ecco fatto.
    Se la tua faccia non appare ripeti queste mosse e rmetterai tutto a posto.
    Se stai scrivendo un commento e vedi che sopra, dov’è scritto blog, non c’è la sigla del tuo blog, significa che il commento apparirà come anonimo e devi ripetere i semplici passaggi che ti ho detto.

    Mi piace

  13. La più bella poesia sulla natività che abbia mai letto, Mimma!! Descritta così… come dovrebbe essere…
    credo che la rileggerò almeno altre dieci volte, per riscaldare questo cuore spento…Bella anche la tua tela, magari un giorno ti chiederò di dipingere qualcosa da appendere nella mia casa, che dici?
    Anch’io amo i colori, perchè spezzano quell’alone grigio che mi è rimasto impigliato dentro e che non se ne vuole andare..
    Ti abbraccio Mimma, che questo natale possa essere per te e per tutti i tuoi cari ancora nuova evoluzione…
    TVB anche se poco mi è dato da conoscere, ma so già che sei immensa!!!
    Buon Natale!!
    P.S. sono ancora in attesa dell’antologia…mi sento come una ragazzina…ciao..:-))

    Mi piace

  14. Grazie, cara Bea e guarda che il tuo cuore non è spento e non conta quello che tu senti : ch ha tanta poesa e umiltà dentro sta semplicemente germogliando in dono.

    Mi piace

  15. PS: Anch’io aspetto che arrivi l’antologia e mi sento una ragazzina ansiosa, Nunzia l’ha appena ricevuta, un’altra ragazzina. Siamo a posto!
    La dimostrazione pratica di quanto sia vera la teoria pascolina del fanciullino.

    Mi piace

  16. Con la tua spiegazione Mimma il quadro diventa ancora più bello perché è vivo di sentimenti e di persone a te care che prendono un aspetto ancora più dolce, davvero bellissimo e la poesia stupenda, un abbraccio

    Mi piace

  17. Sai Mimma, sto tornando a leggere la tua bella poesia e tutti i commenti finora scritti, e sono colpita da tutte le belle cose dette che condivido. In particolare, mi è venuta la stessa idea che ha scritto Franca al commento n. 14, e allora ti chiedo “l’autorizzazione a poter utilizzare la tua bella poesia e l’illustrazione fantastica che l’accompagna, per fare auguri di Natale on-line ad alcuni miei amici e amiche. Intanto approfitto per augurare a te e famiglia, di trascorrere un Natale gioioso e un Anno Nuovo ricco di belle sorprese. Ciao, Wilma. 🙂
    P.S.: Se non vuoi, non importa, sono comunque felice di poter leggere le cose belle che scrivi e di lasciarmi contagiare dalla tua allegria.

    Mi piace

  18. Certo che voglio, Wilma, basta che ci metti la mia firma e l’indirizzo del blog, in modo che possano venire a trovarmi se lo desiderano. Grazie, cara, di tanta stima, che mi disintossica da molte delusioni. Talora, intorno a me, non vorrei vedere quello che è lampante.

    Mi piace

  19. E poi volevo rngraziare di nuovo Paolam, Rita e tutti gli amici che non sanno passare da qui senza lasciarmi una parola, magari anche più di una volta. E una cosa importante: qualcuno insiste col dire che viene nel mio blog a cercare serenità e pace, se sapeste che gioia mi dà questo pensiero, m sento un’appendice del giardino dei poeti di Cristina: oasi verdi nel deserto.

    Mi piace

  20. Cara Mimma
    mi auguro che tu voglia cogliere la sincerità del mio intento nel ritornare ad entrare nelle tue pagine. Vedo il tuo quadro e ne resto estasiato. Volevo dirtelo. Se lo vendessi, sarei disposto ad acquyistarlo. Sai quanto io abbia ammirato la bellezza delle tue pitture dal primo momento che le ho viste. Dare pareri negativi sui testi poetici, almeno secondo le mie intenzioni, è un modo per attestare sinceramente la propria stima. A volte le cose ci vengono bene, altre un po’ meno. Allora come fare per esaltare le prime se finiamo con adeguarle alle seconde? Purtroppo questo mio modo di vedere mi è stato contestato facendomelo pagare, a mio modo di vedere in maniera pretestuosa. Non starò a riesumare la vicenda del “Giardino” (che ancora mi brucia per la maniera indecorosa in cui sono stato trattato, da supposte persone di cultura) ma mi piaceva ricordarti che io non ho mai fatto o detto nulla che potesse suonare da offesa (a parte le successive reazioni). Se io un giorno ho data la mia stima non potrò che ribadirla in ogni moment, salvo, di volta in volta continuare ad esprimere in assoluta libertà e con altrettante sincerità i miei giudizi. In fondo, questa mia lunga dissertazione non è frutto della tua artye? Non l’avrei fatta se non avessi visto questo tuo splendido quadro. Spero che gradirai i miei più sinceri auguri di Buon Natale!
    Gianni Grillo

    Mi piace

  21. Amore, semplicità, bellezza, gioia e condivisione, questa è la vita. Ma gli uomini non l’hanno capito e pensando solo a se stessi l’hanno complicata e resa un inferno.
    Questo quadro, questa poesia e tu, Mimma, siete la manifestazione della parte più pura dell’esistenza, quella che è solo Amore.

    Un bacio e buon fine settimana.

    gloria

    Mi piace

  22. Mimma grazie per aver pensato a tutti nella tua esortazione. Sai pensavo di cambiare il nome alla ninna-nanna e chiamarla mimma-mamma, cosa ne pensi? Sei troppo dolce! Non appare l’avatar perchè sto usando il computer fisso e non so perchè se comunque a splinder sono iscritta, si è rotta la ricarica del “mio” portatile e non posso usarlo. Ti abbraccio e ti faccio tanti auguri di Buon Natale, anche a me non è ancora arrivata l’antologia. Un bacio angela-anais

    Mi piace

  23. Chiamare Mimma Mamma una ninna nanna mi lusinga moltissimo. Esce la ruota, nooooo….umiltà impone il silenzio e gli occhi bassi, invece io non sono umile e faccio la ruota, sìììì….
    Grazie, sono contenta che questa preghiera in forma poetica e la mia scena nataliza vi corrispondano.
    Buon Natale proprio a tutti coloro che sono passati da qui: io apprezzo la sincerità, ma non posso sopportare la brutalità né la presunzione che solo il proprio gusto sia universalmente valido.

    Mi piace

  24. Dimenticavo: nessun quadro o disegno che appaiono in questo blog sono in vendita, però si possono scaricare ed usare, ma soltanto col mio nome e l’indirizzo del blog, non si possono alterare col computer né i testi né le immagini perché sono tutti originali, creati da me. Se poi pubblico foto de miei amici sono originali, scattate da loro, il che viene puntualmente ribadito a piè di pagina.

    Mi piace

  25. Ed io infatti l’ho copiato e lo sto utilizzando quale sfondo per lo schermo. Vi resterà per tutto il periodo di Natale. Mi dispiace soltanto che venga presa per arroganza o presunzione il desiderio di di sempre con franchezza ciò che si pensa. Ma in questo senso vi so9no diverse linee di pensiero. La tua sicuramente è diversa dalla mia. Con la differenza che io non mi arrocco dietro atteggiamenti d’intolleranza ed al momento giusto so vestirmi di umiltà. Per le cose che non ti sono piaciute ti ho già chiesto scusa. Mentre tu piuttosto sei tra tutte quelle persone che per Natale si fanno vedere più buone per poi mandare gli auguri soltanto a quelle persone che ti sono state amiche durante l’anno. Perlo di te e con te per la semplice ragione che abbiamo bevuto il caffè insieme (per chiarezza:lo hai offerto tu!); mentre le altre mi sembrabo assolutamente irrecuperabili. Anche se, noi personde di “Fede” ben sappiamo che tutto è possibile.
    Gianni Grillo

    Mi piace

  26. Grazie, Mimma, (era implicito che utilizzassi il tuo lavoro tutto intero – quadro e poesia – indicandone la paternità, ops… pardon.. la “maternità”). Grazie, è veramente bello l’insieme e mi fa piacere farlo conoscere a persone che non sono abituées (si scrive così?) di questo sito… Ancora molti auguri a te e che i tuoi desideri si realizzino tutti. Ciao, Wilma.

    Mi piace

  27. Mimmina, ho letto dei commenti bellissimi su questa tua poesia, ma per me non è una novità, come potrebbe essere altrimenti? Spiritosa angelaanais, anch’io canterò ad Edoardo Mimma Mamma al posto di ninna nanna. E’ bellissima e musicale questa frase.
    Prima di Natale ci sentiamo sicuramente.
    Una buonissima notte, Rita

    Mi piace

  28. E a te una magnifica domenica, cara Rita. Ieri sono arrivati mia sorella, il cognato e i ragazzi, si fermeranno con me fino all’Epifania e festeggeremo insieme ai parenti, secondo le tradizioni familiari. I nipoti si sono presentati con un gatto cadauno, uno spettacolo, come al solito. In famiglia abbiamo sempre avuto gatti, ma c’è anche il giardino tutt’intorno.
    Ciao, ieri l’antologia non mi è arrivata, speriamo per domani.

    Mi piace

  29. Noi pari ai pastori, per adorare Colui che ha voluto vivere in mezzo a noi… Gesù, per alcuni una favola (non si rendono conto quanto sia inspiegabile per una favola durare oltre duemila anni); per altri abusato per fini politici e comodo solo per stare a casa da lavoro per le feste… a volte mi chiedo se il Suo sopportare tutto questo e altro ancora sia uno starci vicino e condividere le nostre sopportazioni quotidiane… (With Love)

    Mi piace

    • Cara, Gesù si è fatto nostro amico fino all’annientamento, per noi non è facile seguirlo, ma vedo che le cose procedono da sè, malgrado la nostra fragilità. Se non fosse per Lui ben altri sarebbero i miei comportamenti, altro che perdono e ascoltare i lamenti del pianeta e dintorni. Io parlo sempre meno e toglierò anche quel poco che finora ho detto, chiunque vuole un consiglio lo chieda o facciano da sè.
      Sbagliando s’impara, ed io ho sbagliato molto: troppo perdono, troppa disponibilità, troppo sacrificio di me per gli altri e troppe assenze appena ottengono lo scopo. Direi anche troppi ritorni appena gli servo di nuovo per affossarmi sotto i loro guai. Devono davvero credermi una stupida.

      Mi piace

      • Questo è molto triste… a me sei cara anche senz’averti mai conosciuta e queste cose fanno male al cuore. Pregherò per il tuo cuore ma tu vai avanti e non fartelo rubare. Il cuore in dono è meraviglia, rubato invece è meschinità… Un abbraccio

        Mi piace

  30. Semplicemente splendida, tutta intera. Credo sia raro trovare poesie che rispecchino così luminosamente parola, sentimento e storia. Una preghiera in versi, lucenti, veri, amorosi. Tra le tue più belle.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...